Stramaccioni carica l'Inter: Con la Juve non firmo per un pareggio

Milano, 2 nov. (LaPresse) - "L'Inter arriva in buone condizioni e con la carte in regola per giocarsela. E' una partita di alto livello, loro mettono in campo qualcosa di più rodato e consolidato mentre per noi è un passaggio importante per valutare i progressi fatti in questi ultimi mesi di lavoro", così il tecnico dell'Inter, Andrea Stramaccioni, in conferenza stampa alla vigilia della gara con la Juventus. "Se firmerei per un pareggio? No, perché siamo l'Inter anche se loro sono i campioni in carica e stanno confermando il loro valore". "L'Inter ha le carte in regola per mettere in difficoltà la Juve, abbiamo rispetto per la squadra più forte del calcio italiano negli ultimi due anni ma nessuna paura", ha proseguito. "Alla Juve non puoi concedere neanche una mezza distrazione perché ti punisce".

Stramaccioni comunque preferisce tenere il profilo basso: "Una svolta per me se vinco? Solo dal punto di vista mediatico - ha spiegato - più che altro credo che, qualsiasi sia il risultato che uscirà da questa gara, è solo la decima giornata e quindi troppo presto. Ne mancano ancora tantissime".

Il tecnico ha parlato anche della scritta '30 sul campo' posta da bianconeri allo Juventus Stadium: "Credo che gli scudetti sono quelli decisi in maniera inequivocabile dalla giustizia sportiva che noi rispettiamo - ha detto - poi nel loro stadio possono attaccare quello che credono". Bocca cucita infine sulla formazione: "Mourinho dava la formazione prima dei grandi match? Io sono indecisissimo e qui si vede la differenza fra me e José", ha concluso scherzando.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata