Sci, Tour de Ski: Pellegrino 2° in sprint Val Mustair. "Arrabbiato, volevo vincere"

È il primo podio azzurro del nuovo anno

Primo podio per un atleta italiano nel 2019. Federico Pellegrino si arrende solo al campione norvegese Johannes Klaebo piazzandosi al secondo posto nella sprint a tecnica libera di Val Mustair, seconda tappa del Tour de Ski. Completa il podio il russo Sergey Ustiugov, terzo.

Il norvegese, che all'inizio di dicembre si era imposto a Davos e pure nella tappa inaugurale di Dobbiaco aveva messo i suoi sci davanti a tutti, ha approfittato di un contatto sulla salita conclusiva fra il campione valdostano e Ustiugov, con quest'ultimo che ha danneggiato la papera di Pellegrino, impossibilitato a spingere al massimo delle proprie forze nel momento in cui Klaebo si involava verso il traguardo indisturbato. Per l'azzurro si tratta del 23° podio in carriera in Coppa del Mondo, mentre Klaebo balza in vetta alla graduatoria con 12" di vantaggio sul russo. A passare il taglio è stato anche Francesco De Fabiani, che sta qualificandosi per la fase finale in questo format con una discreta continuità. L'alpino di Gressoney si è fermato nei quarti, ma è quindicesimo in generale e da mercoledì nella 15 km a tecnica classica di Oberstdorf comincerà a sferrare il suo attacco al podio, nel tentativo di entrare nella top ten. Fuori anzitempo il resto della pattuglia italiana, che perderà dalla prossima tappa come da programma stilato con i tecnici Pellegrino, Stefan Zelger e Enrico Nizzi.

"Sono arrabbiato perché volevo vincere e potevo farlo, però in cima all'ultima salita dove ero posizionato perfettamente, mi sono toccato con Ustiugov che mi ha staccato la papera, così durante l'ultimo scollinamento il bastone si infilava nella neve e non era più possibile attaccare Klaebo": è l'amaro commento di Pellegrino . "Senza questo intoppo avrei potuto dire la mia, perchè sia nei quarti che in semifinale avevo dimostrato di stare bene - ha aggiunto il vice campione olimpico - Adesso mi fermo qui, con i problemi alla schiena di settimana scorsa non voglio rischiare, anche perchè mercoledì le previsioni parlano di neve a Oberstdorf, non sarebbero condizioni ideali per il mio stato attuale, preferisco pensare alla gara di Dresda di sabato 12 gennaio, dove mi attende un'altra sprint". La classifica di specialità dopo cinque delle dodici prove in programma vede al comando Klaebo con 304 punti davanti a Pellegrino con 237 e Brandsdal con 183.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata