Coppa del Mondo di Snowboardcross: Moioli terza a Cervinia

L'oro olimpico a PyeongChang conquista il primo podio stagionale dopo un infortunio al menisco che l'ha costretta a subire un intervento chirurgico a inizio ottobre

Michela Moioli conquista il primo podio stagionale nella seconda gara consecutiva disputata a Cervinia chiudendo terza dietro Eva Samkova e Lindsey Jacobellis. Dopo l'eliminazione ai quarti di venerdì, dovuta a una caduta provocata da un eccesso di generosità, la bergamasca oro olimpico dello snowboardcross a PyeongChang ha subito ripreso il suo posto nel gotha della specialità.

Era lei l'unica novità nella Big Final rispetto al giorno precedente, quando al suo posto c'era Sina Siegenthaler. Le altre c'erano tutte e si sono confermate atlete di altissimo livello: Moioli ha provato a prendere subito il comando, poi ha subito il sorpasso di Eva Samkova e Lindsey Jacobellis che hanno invertito le posizioni di 24 ore prima, con la ceca che ha trionfato e la statunitense che si è dovuta accontentare del piazzamento d'onore. L'azzurra, invece, non ha più mollato la terza posizione dimostrando una straordinaria forza di volontà. 

Va ricordato, del resto, che la preparazione dell'azzurra è stata condizionata da un infortunio al menisco che l'ha costretta a subire un intervento chirurgico a inizio ottobre. La Moioli ha vinto la prima batteria, chiudendo dietro Lara Casanova ai quarti, e centrando il terzo posto in semifinale, ancora dietro Lara Casanova (oltre che alla Samkova). Ma in finale ha chiuso davanti alla svizzera.

"Il terzo posto vale come una vittoria, ci tenevo a fare un bel risultato perché arrivavo dall'uscita di ieri che ovviamente non mi aspettavo", ha commentato Moioli. "Era una pista difficile perché c'era tanto vento e la run era molto lunga, bisognava correre intelligentemente e sfruttare il fatto di arrivare da dietro con quei rettilinei lunghi che c'erano per prendere velocità e magari superare le avversarie", ha spiegato l'azzurra. "Oggi mi sono resa conto che sono tra le migliori, avevo bisogno di una risposta del genere dopo le Olimpiadi. Ora arriva un periodo un po' strano perché era l'ultima gara prima dei Mondiali (31 gennaio-1 febbraio a Park City, ndr). Ci saranno cinque settimane di pausa durante le quali potrò definire la preparazioni, farò soprattutto forza ed esplosività", ha raccontato ancora Moioli. "Ho tempo per arrivare al top, questo risultato mi può aiutare a farlo con maggiore serenità e concentrazione", ha aggiunto. 

Tra le altre azzurre finisce ancora nella top ten Sofia Belingheri, ottava proprio come venerdì grazie al secondo posto nella Small Final dietro la canadese Odine. Fuori ai quarti le altre italiane in gara, Caterina Carpano, Raffaella Brutto (quarta nella sua batteria dopo aver subito il sorpasso di Sophie Hediger nel finale) e Francesca Gallina (quinta nella stessa heat della Brutto). Il prossimo appuntamento con la Coppa del mondo di snowboardcross in programma è a Feldberg, dall'8 al 10 febbraio. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata