Solo una contusione per Messi: Sto bene, ma ho temuto il peggio

Barcellona, 6 dic. (LaPresse) - E' meno grave del previsto l'infortunio al ginocchio subito ieri da Lionel Messi, uscito in barella durante Barcellona-Benfica di Champions League dopo uno scontro di gioco con il portiere dei portoghesi, Artur. I primi esami a cui è stato sottoposto il fuoriclasse argentino hanno confermato che si tratta solo di "una contusione ossea alla parte esterna del ginocchio sinistro", si legge sul sito del Barcellona. Messi potrebbe essere gia' in campo domenica contro il Betis Siviglia per tornare alla carica del record di gol in una sola stagione di Gerd Muller.

La Pulce è fermo a 84 reti contro le 85 del bomber del Bayern Monaco degli anni '70. "L'evoluzione clinica - si legge ancora sul sito del Barça - portera' a decidere sulla sua disponibilita' per la prossima partita, domenica contro il Betis, come riferito dai servizi medici". Messi "sarà sottoposto ad ulteriori test per determinare l'esatta misura dell'infortunio", conclude il comunicato. Nel frattempo l'asso sudamericano sul suo prifilo Facebook ringrazia tutti i suoi tifosi per "la preoccupazione e per i messaggi di incoraggiamento!".

"Sto bene, per fortuna è stato solo un colpo e mi sento molto meglio", ha detto oggi Messi. Parlando a margine di un evento promozionale, il fuoriclasse argentino ha tranquillizzato tutti i suoi tifosi: "Quando ho sentito il colpo ho temuto il peggio per il dolore, ho avuto paura di dover rimanere fuori per molti mesi. Dopo aver effettuato gli esami che hanno escluso si trattasse di grave infortunio ero molto più rilassato".

Circa l'azione di gioco, in cui dopo il contatto con il portiere ha cercato comunque di segnare, Messi ha commentato: "Ho pensato che sarebbe stata l'ultima palla che avrei giocato per molto tempo". Per quanto riguarda il suo recupero, la Pulce ha aggiunto: "Non so se sarò pronto per domenica, dipende da come si evolve". E in caso di una sua assenza, Messi dimostra grande altruismo: "Non credo si noterebbe perchè ci sono giocatori che possono sostituirmi". In conclusione il numero 10 blaugrana ha dichiarato: "Sono molto grato per le dimostrazioni di affetto della gente del Barça. Mi rendono molto felici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata