Sochi 2014, doping: quinto caso, positivo fondista austriaco Duerr

Sochi (Russia), 23 feb. (LaPresse/AP) - Il fondista austriaco Johannes Duerr è stato escluso dai Giochi Olimpici invernali di Sochi dopo essere risultato positivo all' Epo. È il quinto caso di doping in questa edizione delle Olimpiadi. "È una giornata nera per noi", ha dichiarato il presidente del Comitato olimpico austriaco Karl Stoss in una conferenza stampa nell'ultimo giorno dei Giochi. Duerr è arrivato ottavo nella skiathlon maschile lo scorso 9 febbraio ed è stato testato sette giorni dopo in Austria dove era tornato per allenarsi in vista della 50km in programma oggi e dalla quale è stato ovviamente escluso. "Siamo scioccati da questo annuncio e abbiamo preso subito le opportune contromisure", ha aggiunto Stoss.

Quello di Duerr è l'unico caso di Epo in questi Giochi, gli altri quattro atleti positivi sono stati esclusi per l'uso di stimolanti proibiti contenuti in integratori alimentari. Nessuno dei cinque atleti esclusi ha vinto medaglie a Sochi. Gli altri quattro sono l' hockeista lettone Vitalijs Pavlovs, la fondista ucraina Marina Lisogor, la biatleta tedesca Evi Sachenbacher-Stehle e il bobbista italiano William Frullani. Le squadre austriache di sci di fondo e biathlon è stata al centro di un importante scandalo doping alle Olimpiadi di Torino 2006. In quell'occasione la polizia italiana ha fatto irruzione negli alloggi della squadra e sequestrato una serie di sostenze proibite e attrezzature per il doping ematico. Nessun atleta austriaco è risultato positivo in quella edizione dei Giochi, ma molti di loro successivamente sono stati squalificati a vita dal Comitato olimpico internazionale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata