Snowboard: Fischnaller/Ochner trionfano nel Psl team a Winterberg
Il duo azzurro si piazza al terzo posto nella graduatoria finale di specialità. Nello snowboardcross Perathoner-Visintin vincono CdM a squadre a Veysonnaz

Un grande Roland Fischnaller regala un'altra giornata da ricordare all'Italia dello snowboard trascinando Nadya Ochner alla vittoria nella gara a squadra mista di Psl sulla pista tedesca di Winterberg. L'azzurro ha compiuto un vero e proprio miracolo nella big final che vedeva l'Italia opposta ad Austria 2, quando ha recuperato oltre 1"2 su Andreas Prommegger, dopo che Ochner si era intraversata nella sua run contro Claudia Riegler. Con questo trionfo, il duo azzurro si piazza al terzo posto nella graduatoria finale di specialità

Per la squadra diretta da Cesare Pisoni si tratta invece del podio numero 28 della stagione, che in termini generali si tratta del secondo bilancio più ricco della storia, ma sicuramente pesante perchè considera pure l'oro di Michela Moioli nello snowboardcross olimpico di PyeongChang. Completa il podio di giornata Austria 3 di Kislinger/Dujmovits, mentre Italia 2 di Bormolini/Gaspari e Italia 3 di Felicetti/Caffont sono uscite negli ottavi di finale.

La stagione indimenticabile dello snowboard italiano si conclude con un'altra coppa di specialità conquistata nello snowboardcross a squadre di Veysonnaz, in Svizzera. Omar Visintin e Emanuel Perathoner hanno colto il quarto posto che serviva loro per essere aritmeticamente certi della prima posizione, piazzandosi alle spalle di Germania, Spagna e Austria. La big final per i colori azzurri è stata condizionata dalla caduta di Perathoner mentre battagliava per la prima posizione, che ha reso impossibile la rimonta di Visintin.

PERATHONER/VISINTIN VINCONO CDM A SQUADRE A VEYSONNAZ - La stagione indimenticabile dello snowboard italiano si conclude con un'altra coppa di specialità conquistata nello snowboardcross a squadre di Veysonnaz, in Svizzera. Omar Visintin e Emanuel Perathoner hanno colto il quarto posto che serviva loro per essere aritmeticamente certi della prima posizione, piazzandosi alle spalle di Germania, Spagna e Austria. La big final per i colori azzurri è stata condizionata dalla caduta di Perathoner mentre battagliava per la prima posizione, che ha reso impossibile la rimonta di Visintin.

"La vittoria di Roland Fischnaller nel PSL maschile, quella di Michela Moioli nell'SBX femminile, il trionfo di oggi e l'oro olimpico della stessa Moioli, ai quali si aggiungono il secondo e terzo posto di Edwin Coratti e Fischnaller nella graduatoria di parallelo rendono quest'annata storica per il nostro movimento - spiega il direttore sportivo Cesare Pisoni - E' la testimonianza di un lavoro di squadra di primissimo livello, così come la filosofia di considerare lo snowboard a 360° è la chiave per far si che la nostra disciplina cresca non solo in temini sportivi ma anche commerciali. Ora punteremo a consolidare il nostro progetto per arrivare a Pechino 2022 ancor più competitivi, ne abbiamo le potenzialità". Le buone notizie per l'Italia sono arrivate anche nella finale femminile, dove Sofia Belingheri (al primo podio in carriera) e Raffaella Brutto si sono classificate al secondo posto dietro a Francia 1 di Trespeuch/Moenne Loccoz, terzo Canada 3 e quarta Francia 2.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata