Serie B, vince il Sassuolo ma Verona e Livorno non mollano

Torino, 10 nov. (LaPresse) - Il Sassuolo riprende la marcia, ma Verona e Livorno restano in scia. Negli incontri della 14/a giornata di Serie B la capolista si risolleva dopo il ko nello scontro diretto con il Verona superando il Novara 2-0. Succede tutto nel secondo tempo: rigore di Terranova al 18', raddoppio di Berardi al 21'. La squadra di Di Francesco sale a 34 punti, ma l'Hellas resta a -3 in virtù del successo sul campo della Ternana: a regalare i tre punti agli scaligeri sono, nel secondo tempo, Cacia su rigore (22') e Martinho in pieno recupero (49'). Continua anche l'ottimo momento del Livorno che cala il poker ad Ascoli. Le reti nella ripresa: a segno per i toscani Schiattarella, Paulinho, Siligardi (doppietta) e Dell'Agnello. Inutile la rete di Feczesin per i bianconeri. Si mantengono nei piani alti anche Modena, Brescia, Juve Stabia e Cittadella, entrambe appaiate al quarto posto a quota 21. Gli emiliani battono in trasferta la Pro Vercelli 2-1, decisiva la doppietta di Lazarevic. Le Rondinelle battono 3-1 a Cesena, le Vespe fanno 2-1 in casa contro il Lanciano. Il Cittadella pareggia invece 2-2 in casa con il Vicenza. Torna alla vittoria il Varese, che guarisce dalla 'pareggite' battendo con un secco 3-0 il Padova con doppietta di Neto Pereira e gol di Martinetti. Passo importante in chiave salvezza per il Crotone che supera l'Empoli 3-2. Nelle file dei calabresi, in evidenza con una doppietta Gabionetta. Completa il programma della 14/a giornata il posticipo di lunedì tra Bari e Reggina.

Pro Vercelli-Modena 1-2
La Pro Vercelli cade in casa 1-2 contro il Modena. Per la formazione piemontese si tratta della seconda sconfitta consecutiva. Gli emiliani invece confermano il loro buon momento di forma rimanendo ampiamente in zona playoff. Grande protagonista della gara Dejan Lazarevic. Lo sloveno segna una doppietta. La prima rete arriva di testa al 32' mentre la seconda giunge al minuto 83 al termine di un'entusiasmante cavalcata in contropiede. Inutile per i padroni di casa la rete di Iemmello nel recupero.

Sassuolo-Novara 2-0
La capolista Sassuolo si mette alle spalle la sconfitta patita sul campo del Verona e riprende la marcia battendo per 2-0 un Novara sempre più in crisi. Le due reti arrivano nella ripresa. A sbloccare il risultato è Terranova al 63' su rigore concesso per atterramento di Catellani. Al 67' è Berardi a chiudere la partita con una splendida punizione mancina.

Juve Stabia-Lanciano 2-1
La Juve Stabia batte in rimonta 2-1 un generoso Lanciano e resta nelle zone alte della classifica. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio grazie alla rete messa a segno da Turchi di testa al 32'. Nella ripresa però i campani prima pareggiano con una zuccata di Danilevicius al 77' poi trovano la vittoria nel recupero con Improta, ex di giornata, che sfrutta un disimpegno errato da parte della difesa ospite con Scrosta. In precedenza le Vespe erano rimaste in dieci per l'espulsione di Baldanzeddu all'81' per un fallo di reazione.

Varese-Padova 3-0
Il Varese torna alla vittoria che mancava da otto giornate superando il Padova con un secco 3-0. Una vittoria che mette al sicuro la panchina di Castori e permette pure ai lombardi di superare i veneti in classifica. Succede tutto nel primo tempo: al 17' apre le marcature Neto Pereira dopo pregevole sponda volante di Martinetti. Tre minuti dopo l'attaccante sigla la sua personale doppietta con una rasoterra dal limite dell'area. Il 3-0 giunge al 38' con Martinetti su suggerimento di Koné.

Cittadella-Vicenza 2-2
Cittadella e Vicenza pareggiano 2-2 in un match gradevole e ricco di emozioni. Ad aprire le marcature sono gli ospiti con Malonga al 44' dopo uno scambio con Plasmati. La squadra di Foscarini reagisce nella ripresa. Al 47' è Giannetti a pareggiare i conti con un colpo di testa poi al 63', sempre di testa, il Cittadella si porta in vantaggio con Gasparetto su tiro-cross dell'attivissimo Giannetti. La rete del definitivo 2-2 giunge al minuto 86 quando il portiere di casa Cordaz respinge in maniera non impeccabile una punizione di Plasmati permettendo al rapace Gentili di pareggiare i conti.

Ternana-Verona 0-2
Il Verona espugna 2-0 il 'Liberati' di Terni confermandosi seconda forza del campionato e tre punti di distanza dalla capolista Sassuolo. La gara si sblocca al 65': Fazio stende in area Cacia e viene espulso, il bomber scaligero realizza il penalty. Tre minuti dopo però lo stesso Cacia viene anch'egli allontanato dal terreno di gioco per doppia ammonizione. La Ternana si getta in avanti alla ricerca del pareggio ma al 90' gli ospiti chiudono la pratica con un preciso contropiede di Martinho.

Ascoli-Livorno 1-4
Il Livorno di Nicola si impone con un secco 4-1 al 'Del Duca' di Ascoli fortificando la sua terza posizione in classifica. Dopo un primo tempo scialbo la sfida si accende nella ripresa. Ad aprire le marcature è Schiattarella al 58' con un bellissimo tiro al volo su cross di Gemiti. Al 64' l'Ascoli rimane in dieci. A finire anzitempo sotto la doccia è Scalise che, già ammonito, viene allontanato per una simulazione in area toscana. Gli ospiti raddoppiano al 70' con Paulinho su assist di Siligardi ma un minuto dopo Feczesin riporta in gara l'Ascoli. Al 78ì però i marchigiani restano in dieci per l'espulsione di Faisca che interviene su Siligardi lanciato a rete. Il Livorno capitalizza andando ancora in rete con un rigore dello stesso Siligardi all'82' e Dell'Agnello all'87'. Nel recupero Fiorillo para un rigore a Feczesin.

Cesena-Brescia 1-3
Colpaccio esterno del Brescia che espugna il Manuzzi di Cesena per 3-1. Ad andare in vantaggio però sono i padroni di casa con Defrel che al 20' gira in porta dall'altezza del dischetto un cross di D'Alessandro. Al 34' arriva il pareggio ospite con un sinistro di Budel. Prima dell'intervallo Rondinelle in vantaggio grazie ad un rigore di Corvia concesso per atterramento dello stesso attaccante da parte di Comotto. I lombardi chiudono la sfida al 79' con un bellissimo sinistro dal limite di Saba che non lascia scampo a Belardi. Al minuto 86 i romagnoli restano infine in dieci per l'espulsione di Comotto causa doppia ammonizione.

Crotone-Empoli 3-2
Gara dalle mille emozioni allo 'Scida' dove il Crotone batte per 3-2 l'Empoli. Il primo tempo termina 1-1. Ospiti in vantaggio al 21' con Maccarone, pareggio dei padroni di casa al 40' con Gabionetta di testa su cross di De Giorgio. Prima dell'intervallo però l'Empoli resta in dieci per l'espulsione di Signorelli, autore di un brutto fallo su De Giorgio. Al 50' i calabresi si portano in vantaggio grazie al secondo gol nella gara di Gabionetta. Al 70' però Mazzotta stende Maccarone in area: espulsione e rigore trasformato da Tavano per il pareggio empolese. A decidere la partita è la rete di Caetano Calil al 75' che sfrutta la sponda di Abruzzese su un cross di Ciano.


I risultati. Ascoli-Livorno 1-4, Cesena-Brescia 1-3, Cittadella-Vicenza 2-2, Crotone-Empoli 3-2, Juve Stabia-Lanciano 2-1, Pro Vercelli-Modena 1-2, Sassuolo-Novara 2-0, Ternana-Verona 0-2.

La classifica. Sassuolo 34 punti, Verona 31, Livorno 29, Modena 21 (-2), Brescia 21, Juve Stabia 21, Cittadella 21, Varese 20 (-1), Padova 19 (-2), Spezia 19, Ternana 16, Ascoli 15 (-1), Empoli 15 (-1), Crotone 14 (-2), Vicenza 13, Cesena 13, Bari 12 (-7), Lanciano 12, Pro Vercelli 11, Novara 10 (-4), Reggina 10 (-3), Grosseto 7 (-6).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata