Serie B, Vicenza beffa Bologna ed è 3°. Pescara ai playoff, Cittadella in Lega Pro

Torino, 22 mag. (LaPresse) - Ultima giornata ricca di gol ed emozioni nel campionato di Serie B. Già decise le due promozioni dirette, decisi con un finale thrilling anche gli accoppiamenti dei playoff e dei playout. Saluta la categoria il Cittadella, retrocesso dopo 7 anni in Lega Pro. La partita più incredibile è quella di Vicenza, con i veneti che si impongono per 2-1 in rimonta e soffiano il terzo posto al Bologna assicurandosi il vantaggio del fattore campo per tutti i playoff. Un Frosinone ormai tranquillo passa in vantaggio a sorpresa al 65' con il solito Daniele Ciofani. Il Vicenza a quel punto era quinto, ma nel finale trova l'insperata rimonta con le reti di Cocco all'82' e Di Gennaro all'84'. Vittoria amara, invece, per il Bologna contro il Lanciano per 1-0. Il gol di Mbaye al 17' illude i rossoblu a lungo di essere sicuri del terzo posto e invece, nel finale, da Vicenza arrivano le notizie che il Dall'Ara non volevano ascoltare.

Serata di festa a Carpi, dove la compagine di casa pareggia 0-0 contro il Catania per poi ricevere la coppa di squadra vincitrice del campionato direttamente dalle mani del presidente di Lega Andrea Abodi. Punto prezioso per il Catania che porta a casa una salvezza che a metà campionato sembrava davvero complicata. Sempre in chiave, playoff è importante la vittoria dello Spezia per 1-0 sull'ormai tranquillo Bari. Il gol di Nene con una bella voleè da centro area al 62' regala ai liguri un quarto posto che consentirà di giocare in casa la sfida in gara unica nel primo turno contro l'Avellino. I campani rischiano grosso andando a perdere per 3-2 in casa del già retrocesso Brescia. Di Corvia, Da Silva e Sestu le reti delle Rondinelle, non basta alla squadra di Rastelli una doppietta di Comi.

Mastica amaro il Livorno di Cristian Panucci, sconfitto per 3-0 a Pescara e fuori dai playoff. Al primo turno ci vanno gli adriatici che affronteranno in trasferta il Perugia. Esordio da sogno per Massimo Oddo sulla panchina biancazzurra. Dopo il vantaggio di Melchiorri nel primo tempo, nella ripresa il Pescara dilaga con una doppietta dell'islandese Bjarnason. Il Perugia si garantisce il sesto posto e il vantaggio nel campo nel primo turno dei playoff vincendo per 2-0 in casa del Cittadella che retrocede invece in Lega Pro. Tutte nella ripresa le reti di Fabinho su punizione da fuori area e di Parigini in contropiede. Partita sfortunata quella dei veneti che per quanto fatto vedere in campo non meritavano la sconfitta.

Per quanto riguarda la lotta per non retrocedere, il Crotone pareggia 0-0 in casa con la Virtus Entella e si garantisce la permanenza in cadetteria. I liguri, invece, dovranno giocare lo spareggio in gara di andata e ritorno contro il Modena. I canarini non sono andati oltre l'1-1 in casa del Latina, risultato che consente ai laziali di salvarsi. Al vantaggio del Modena con Garritano al 20', i laziali replicano con un rigore di Viviani nove minuti dopo. Vittoria casalinga per la Ternana, 2-0 contro il Varese con le reti di Viola al 37' e Bojinov all'88'. Umbri salvi, così come Trapani e Pro Vercelli. Nella sfida del Provinciale, i siciliani si impongono per 2-1 con le reti di Curiale e Caldara. Gol della bandiera dei piemontesi di Berretta nella ripresa. Finita la regular season non c'è neanche il tempo di rilassarsi, da martedì si parte subito con la doppia sfida del primo turno di playoff Spezia-Avellino e Perugia-Pescara.

Questo il quadro dei playoff e dei playout del campionato di Serie B. Vicenza e Bologna qualificate direttamente per le semifinali. Primo turno playoff in gara unica martedì 26 maggio: Spezia-Avellino e Perugia-Pescara. Playout (andata sabato 30 maggio, ritorno sabato 6 giugno): Modena-Virtus Entella.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata