Serie B, Verona secondo con due rigori. Cittadella corsaro a La Spezia

Torino, 27 ott. (LaPresse) - Grazie a due rigori messi a segno da Cacia e Juanito Gomez nella ripresa il Verona riesce a superare la matricola Lanciano e tornare da solo al secondo posto in classifica. La squadra scaligera, dopo i fatti occorsi la scorsa settimana a Livorno, è scesa in campo con delle magliette speciali recanti la scritta "Moro sempre con noi". Lo stesso testo compariva su un enorme striscione.

Resta nelle zone alte della classifica anche il Padova ma i veneti non riescono ad andare oltre l'1-1 interno contro il Bari. Apre le marcature Granoche al 53', risponde Sciaudone per i pugliesi tre minuti dopo.

Pareggio con medesimo risultato anche per la matricola Ternana a Grosseto. Umbri avanti con Nolè e pareggio di Jadid. Un punto che fa morale per i toscani dopo che il presidente Camilli aveva annunciato in mattinata di avere messo fuori rosa 4 calciatori (Asante, Crimi, Curiale, Formiconi) a causa di una notte brava conclusa con un incidente stradale ed il ritiro della patente al guidatore a causa del tasso alcolemico alto.

L'impresa di giornata però è senza dubbio quella del Cittadella. La formazione di Foscarini espugna con un secco 3-0 il campo dello Spezia con doppietta di Giannetti e gol di Di Roberto.

Sorride anche l'Empoli che supera 4-2 il Modena così come la Reggina, 2-0 all'Ascoli. Finiscono 1-1 Novara-Varese e Brescia-Pro Vercelli per il primo punto conquistato da Camolese sulla panchina dei piemontesi. Reti bianche infine fra Vicenza e Crotone.

Brescia-Pro Vercelli 1-1

Brescia e Pro Vercelli si spartiscono la posta pareggiando per 1-1 nel match del Rigamonti. Sono i piemontesi a portarsi in vantaggio al 16' del primo tempo con un'autorete di Stovini sugli sviluppi di un corner. I lombardi raddrizzano la situazione all'11' della ripresa con De Maio, bravo a risolve in mischia con una zampata. Per il tecnico dei bianchi Giancarlo Camolese, primo punto in campionato. Per il mister delle Rondinelle Calori si tratta del secondo pareggio consecutivo.

Empoli-Modena 4-2

L'Empoli supera nettamente il Modena al 'Castellani' e conquista tre punti d'oro in chiave salvezza. I padroni di casa si portano in vantaggio al 33' grazie ad un'autorete di Andelkovic. Il raddoppio non si fa attendere: due minuti dopo Tavano sfrutta al meglio un traversone di Moro e batte Colombi. Nella ripresa il tris dei toscani è firmato da Maccarone, abile a trasformare un assist di Tavano (16'). Gli emiliani non demordono e due minuti dopo dimezzano lo svantaggio con Stanco. Al 28' Moretti fulmina dalla distanza Bassi e riapre inaspettatamente la gara. L'Empoli mantiene i nervi saldi e chiude definitivamente il match al 41' con Moro, servito da Maccarone sugli sviluppi di un contropiede. La formazione di Sarri, al secondo successo consecutivo dopo il tris contro il Lanciano, abbandona così il penultimo posto.

Verona-Lanciano 2-0

Il Verona batte il Lanciano 2-0 e si riprende il secondo posto, scavalcando il Livorno vincitore ieri sul Cesena. Nel giorno del ricordo di Piermario Morosini, al 'Bentegodi' succede tutto nell'ultimo quarto d'ora, con i padroni di casa a segno in entrambe le occasioni su rigore. Al 33' Cacia trasforma dal dischetto il penalty concesso per l'atterramento di Juanito Gomez ad opera del portiere ospite Leali, espulso nell'occasione. A cinque minuti dal termine, Rosania interviene fallosamente su Cocco. L'attaccante, entrato da poco per rilevare Cacia, si incarica personalmente dell'esecuzione e realizza il 2-0.

Spezia-Cittadella 0-3

Altro colpaccio del Cittadella, già castigatore nello scorso turno del Sassuolo capolista. I veneti passano sul campo di un'altra candidata alla promozione, espugnando La Spezia con un secco 3-0. Al 'Picco' la gara è fortemente condizionata dal terreno reso pesante dalla pioggia. E' Giannetti a sbloccare il risultato al 40' del primo tempo, deviando una conclusione di Di Carmine. Nella ripresa, il raddoppio della squadra di Foscarini al 14': Mario Rui affronta fallosamente Di Carmine, per Abbatista è rigore ed espulsione del difensore portoghese. Dal dischetto si presenta Di Roberto che batte Iacobucci. Il Cittadella chiude definitivamente l'incontro al 19' con Giannetti. Per i liguri, quarta sconfitta in campionato.

Novara-Varese 1-1

Novara e Varese concludono sull'1-1 la sfida del 'Piola' tra due squadre ancora lontane dal salto di qualità. Dopo l'ottimo avvio, i lombardi non riescono più a vincere. E' attaccante arrivato in prestito dal Palermo Mehmeti a sbloccare con un elegante pallonetto il risultato al 23' in favore dei piemontesi, che restano in dieci uomini al 28' per l'espulsione di Pesce. Nella ripresa, al 17', Troest riporta i conti in parità ma il Varese non riesce a sfruttare la superiorità numerica.

Padova-Bari 1-1

Nessun vincitore nell'attesa sfida dell'Euganeo tra il Padova, tra le formazioni più in forma del momento e il Bari. Gara bella e combattuta, il risultato si sblocca nel secondo tempo. A portarsi in vantaggio sono i veneti, reduci da tre vittorie consecutive, con l'uruguaiano Granoche, abile a sfruttare il preciso assist di Farias (8'). Nemmeno tre minuti dopo, i 'Galletti' si riportano in parità: la rete è firmata da Sciaudone che approfitta di una respinta corta della retroguardia di casa.

Grosseto-Ternana 1-1

Grosseto e Ternana pareggiano 1-1. Rossoverdi in vantaggio al 42' con Nolé sugli sviluppi di un perfetto contropiede. Nella ripresa, il pareggio di Jadid al 26'. Ma sulla conclusione del marocchino, non è esente da colpe il portiere Ambrosi che non riesce a respingere. La formazione di Toscano, una delle rivelazioni del campionato, allunga così la striscia di imbattibilità arrivata ad otto partite. Il Grosseto incassa un punto ma resta sempre fanalino di coda.

Reggina-Ascoli 2-0

La Reggina sfrutta al meglio il turno tra le mura amiche, dove aveva conquistato le due uniche vittorie in campionato, battendo l'Ascoli per 2-0. Al 28' Sarno, uno dei migliori in campo, fa esultare il 'Granillo' con il gol del vantaggio dei granata. Il raddoppio della squadra di Dionigi, al 36', è targato Ceravolo, abile a sfruttare al meglio il suggerimento di Rizzo con un bel pallonetto. Per la Reggina successo meritato contro un Ascoli mai veramente in partita.

Vicenza-Crotone 0-0

Finisce a reti inviolate la sfida salvezza tra Vicenza e Crotone. Gara deludente ed avara di vere emozioni. Il punto fa certamente più comodo ai calabresi, arrivati al 'Menti' con atteggiamento prudente. Per la squadra di Drago, secondo punto in trasferta in sei gare. I biancorossi di Breda tengono maggiormente in mano il gioco, ma pagano errori e confusione e non riescono a sbloccare il risultato. L'occasione più grossa per i padroni di casa capita al 9' della ripresa con il palo colpito da Giacomelli.


Questi i risultati dell'11esima giornata del campionato di Serie B: Brescia-Pro Vercelli 1-1, Empoli-Modena 4-2, Grosseto-Ternana 1-1, Novara-Varese 1-1, Padova-Bari 1-1, Reggina-Ascoli 2-0, Spezia-Cittadella 0-3, Verona-Lanciano 2-0, Vicenza-Crotone 0-0, Sassuolo-Juve Stabia 1-0 (giocata ieri), Livorno-Cesena 1-0 (giocata ieri).

Questa la classifica di Serie B dopo l'undicesima giornata: Sassuolo 28, Verona 24, Livorno 22, Padova 17 (-2), Ternana 16, Cittadella 16, Juve Stabia 15, Spezia 15, Varese 15 (-1), Modena 14 (-2), Brescia 14, Bari 12 (-7), Ascoli 12 (-1), Vicenza 11, Novara 10 (-4), Crotone 1 (-2), Reggina 9 (-3), Empoli 9 (-1), Cesena 9, Pro Vercelli 8, Lanciano 8, Grosseto 3 (-6).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata