Serie B, presentato a Lerici calendario 2014/15. Pallone ufficiale griffato Puma

Lerici (La Spezia), 7 ago. (LaPresse) - Nella suggestiva cornice di Villa Marigola a San Terenzo di Lerici, uno dei tanti luoghi incantevoli d'Italia, parte il Campionato 2014/15 della Serie B. Una scelta, quella della Liguria, che permette di celebrare una regione che quest'anno regala due formazioni al campionato e proseguire il tour geografico, iniziato due anni fa nel Nord Est con Verona e continuato l'anno scorso al Sud con Palermo, che intende valorizzare il patrimonio territoriale del nostro Paese, al quale concorrono le sue eccellenze culturali, artistiche e ambientali di cui la Serie B vuole essere portatrice e testimone. Presenti al sorteggio del calendario, oltre al Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, i rappresentanti delle autorità sportive, delle componenti tecniche, delle autorità locali oltre alle Società, riunite al mattino nella stessa location per l'Assemblea di Lega. Fra gli altri il presidente dell'Aia Marcello Nicchi, al quale il presidente Abodi ha fatto i complimenti per l'ottimo Campionato del mondo disputato da Nicola Rizzoli e dai suoi collaboratori, quello della Lega Pro Mario Macalli, "presenza che testimonia passi avanti fra le nostre leghe in termini di collaborazione e questo ci soddisfa" ha sempre detto Abodi, quindi i sindaci di Lerici Marco Caluri, quello di Chiavari Roberto Levaggi e il vicesindaco di Spezia Cristiano Ruggia.

Un campionato, ha detto il presidente Abodi nel suo intervento dopo aver svelato il nuovo slogan Il Campionato degli italiani, viste le 20 provincie in rappresentanza di 13 regioni, che "riparte da dove si era concluso, dalla testimonianza dei due marò ingiustamente trattenuti in India. Ma anche un torneo che vogliamo dedicare a persone che ora non ci sono più come Piermario Morosini, il cui ricordo ci impegna affinché non accada più nulla del genere sui campi, e a Ciro Esposito così come alla sua famiglia, coraggiosa nel chiedere a tutti i tifosi di fermarsi ed evitare qualsiasi violenza". Abodi quindi ha parlato del format del campionato, che oggi viene presentato a 21 squadre "dopo che lo scorso febbraio abbiamo votato in assemblea il blocco dei ripescaggi, ratificato poi dal Consiglio federale, in attesa del pronunciamento del Coni dopo il ricorso del Novara calcio. Il calendario è comunque già predisposto per un'eventuale ventiduesima squadra".

LE DATE - L'83/a edizione del campionato della Serie B parte sabato 30 agosto, con un anticipo (che coinciderà con l'Open Day) venerdì 29, e si chiude il 22 maggio 2015. Prevede cinque turni infrasettimanali, martedì 23 settembre 2014, martedì 28 ottobre 2014, mercoledì 24 dicembre 2014, martedì 3 marzo 2015 e martedì 28 aprile 2015. Nessun turno infrasettimanale serale si giocherà in inverno (nei mesi di novembre, dicembre, gennaio e febbraio) per ovviare ai disagi del clima, a parte il 24 dicembre che sarà giocato in orario diurno e che permetterà a giocatori e staff di trascorrere il Natale in famiglia. Confermato il format natalizio che ha riscontrato grande successo sia a livello di pubblico che di spettacolo sportivo: si giocherà il 20, 24 e 28 dicembre, mentre la sosta invernale è prevista dal 29 dicembre al 17 gennaio. Il ritmo serrato permetterà al campionato di terminare in anticipo rispetto agli ultimi anni, per non sovrapporsi alla fase finale del Campionato Europeo Under 21 nell'auspicato caso gli azzurrini di Di Biagio conquistino la qualificazione.

IL PALLONE - Durante la presentazione dei calendari, Puma e Lega Serie B hanno presentato il pallone realizzato esclusivamente per il prossimo campionato. L'accordo iniziato a luglio 2012 prevede, inoltre, anche per la prossima stagione calcistica la fornitura dei kit da gioco e da allenamento della B Italia, la rappresentativa della Lega Serie B pensata per valorizzare i vivai e regalare ai giovani under 21 l'opportunità di una prestigiosa vetrina internazionale ponendoli all'attenzione delle Nazionali giovanili della Federazione. L'evento del Calendario è stato anche l'occasione per una anteprima di Bella & Buona, il progetto di marketing territoriale, che verrà presentato ufficialmente a settembre, volto alla valorizzazione dei patrimoni culturali, architettonici, paesaggistici ed eno-gastronomici delle nostre città e delle nostre provincie. A Lerici sono state presentate le prima schede didattiche su La Spezia e Chiavari, le due località che ospitano i due club liguri di questo campionato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata