Serie B:Palermo corsaro a Padova, Avellino batte Ternana e va in vetta

Padova, 8 set. (LaPresse) - La panchina di Gattuso è salva, quella di Marcolin comincia a scricchiolare. La gara dell'Euganeo tra Padova e Palermo, due delle squadre accreditate per un campionato di vertice, rappresentava un vero e proprio spartiacque per due compagini che non hanno iniziato il torneo nel migliore dei modi. L'hanno spuntata alla fine i rosanero, con un netto 3-0 che li rilancia prepotentemente in classifica. Dopo un inizio bloccato, alla prima occasione del match gli ospiti vanno in vantaggio al 28': Hernandez serve sulla destra Di Gennaro che con un diagonale perfetto trafigge il portiere. Il gol sveglia il Padova, che si getta all'attacco alla ricerca del pari, ma al 43' Hernandez trasforma un rigore molto contestato dai padroni di casa per un fallo di Ampuero su Di Gennaro. La squadra di Marcolin prova a reagire nella ripresa, senza tuttavia riuscire a riaprire le sorti dell'incontro. Al 20' Vantaggiato tenta un tiro a giro che finisce non lontano dal palo, poi il Palermo rimane in dieci per l'espulsione al 27' di Troianello per un brutto fallo su Iori. I rosanero stringono i denti, i padroni di casa provano a rientrare in partita al 32' con una punizione di Pasquato che sfiora il palo e al 35' con una conclusione da fuori area di Osuji su cui Sorrentino si fa trovare pronto. Nel finale con la squadra sbilanciata il Padova lascia sguarnita la propria difesa e in contropiede Hernandez fa tris su invito di Varela dopo una azione personale di Morganella. Il Palermo si ritrova, per il Padova è crisi nera.

AVELLINO-PADOVA 1-0 - L'Avellino non smette più di stupire. La squadra di Rastelli piega in casa la Ternana grazie a una rete di Castaldo al 10' della ripresa e affianca in vetta alla classifica l'Empoli a 7 punti. Dopo un'iniziale fase di studio la gara decolla attorno al 10'. Soncin non centra la porta, così Falletti dall'altra parte. Castaldo comincia a scaldare i motori al 20', ma la sua conclusione termina di poco a lato. I rossoverdi rispondono colpo su colpo, e al 38' sfiorano il vantaggio con un colpo di testa di Avenatti sugli sviluppi di un corner che sfiora la traversa. Grandi emozioni anche in chiusura di frazione: al 43' sull'incursione di Castaldo Brignoli interviene di piede, ma sulla ribattuta Soncin non riesce a ribadire in rete. Passato il pericolo, gli ospiti al 45' vanno a segno con Avenatti, ma il gol viene annullato per posizione irregolare di Zito. Nella ripresa arriva il gol che decide il match. Al 10' Castaldo realizza l'1-0 con un colpo di testa sugli sviluppi del calcio d'angolo calciato da Togni. La Ternana reagisce veementemente, e cinque minuti dopo colpisce il palo con Terracciano. Ci prova anche Viola al 25' su punizione, ma il suo sinistro finisce non lontano dal palo. L'Avellino tiene comunque fino alla fine e conquista tre punti che lo mandano in vetta alla Serie B.

CLASSIFICA - La classifica del campionato di Serie B dopo la terza giornata. Empoli e Avellino 7; Cesena 6; Pescara, Trapani, Reggina, Lanciano e Modena 5; Novara, Palermo, Varese, Ternana, Spezia e Siena (-2) 4; Carpi e Brescia 3; Cittadella 2; Crotone e Latina 1; Padova e Juve Stabia 0; Bari -1 (-3).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata