Serie B, Latina show: Padova ko 3-0. Tifosi veneti costringono giocatori e gettare le maglie

Latina, 28 feb. (LaPresse) - Il Latina ha sconfitto 3-0 in casa il Padova nell'anticipo della 27/a giornata del campionato di Serie B Eurobet. Una vittoria che proietta la squadra laziale al terzo posto assoluto alla pari del Cesena a quota 42 punti. Per il Padova, invece, la situazione è sempre più complicata: i veneti sono penultimi a quota 21. Il Latina vince e convince, per la compagine nerazzurra è la terza vittoria consecutiva davanti al pubblico di casa e ottavo risultato utile di fila.

I ragazzi di Breda partono subito fortissimo, aggredendo un Padova che rischia di andare sotto già al primo minuto. Al 31' il vantaggio dei pontini: Viviani serve in verticale un lancio perfetto per Jonathas. La difesa del Padova è scoperta e pasticcia, il brasiliano ha il tempo di stoppare, e una volta davanti a Nocchi e poi batterlo infilando la palla nell'angolino. Il gol dà la tranquillità necessaria al Latina per amministrare la gara fino al riposo senza praticamente correre alcun rischio.

In avvio di ripresa il Padova abbozza una reazione, ma è solo una parentesi visto che il Latina trova il raddoppio con una grande azione tutta di prima: Bruno per Viviani che subito cerca Jonathas in area. Il brasiliano stoppa di sinistro spalle alla porta, si gira eludendo la marcatura e poi con il destro la piazza nell'agolo alto dove Nocchi non può arrivare per il decimo sigillo stagionale. Il terzo gol arriva ancora con una grande azione nerazzurra: Crimi ruba palla a metà campo, Jonathas la riceve e punta la porta salvo poi servire Viviani che arriva a rimorchio. Dai 20 metri l'ex Pescara spara un siluro che si infila alle spalle del povero Nocchi. Il finale è pura accademia per un Latina assoluto padrone del campo.

Increscioso episodio al termine della partita. Al triplice fischio finale dell'arbitro i tifosi della squadra veneta hanno chiamato i giocatori sotto il loro settore e hanno iniziato a contestarli, insultarli e minacciarli anche pesantemente. I poco meno di 50 tifosi venuti da Padova hanno poi invitato i giocatori biancoscudati a togliersi le magliette e a gettarle sotto il loro settore. La contestazione è durata qualche minuto, poi i giocatori hanno fatto mestamente rientro negli spogliatoi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata