Serie B, il Carpi espugna Bari e prova la fuga. Pari tra Catania e Bologna

Bari, 6 dic. (LaPresse) - Il Carpi si impone per 1-0 in casa del Bari e prova la prima fuga stagionale in vetta alla classifica. La squadra allenata da mister Castori ha infatti ora quattro punti di vantaggio sul Frosinone sconfitto ieri in casa dalla Ternana. In casa Bari, invece, il cambio di panchina non pare aver dato i frutti sperati: pugliesi al secondo ko di fila sotto la gestione Nicola. All'intervallo è senza reti la gara del San Nicola, match comunque piacevole: ospiti pericolosi con Suagher e Mbakogu in apertura, poi vengono fuori i galletti pugliesi con le conclusioni di Romizi e Galano. Nel finale si fanno rivedere gli emiliani che con Romagnoli sciupano la chance più clamorosa. Carpi che passa dopo 8' della ripresa con un preciso piatto sinistro di Mbakogu su assist perfetto di Lollo. Il Bari prova a reagire e si riversa in attacco, ma sciupa diverse occasioni con Caputo (le immagini televisive hanno poi dimostrato come sul colpo di testa la palla avesse ampiamente superato la linea di porta), Galano e soprattutto De Luca in pieno recupero. Pugliesi che chiudono il match in dieci per l'espulsione di Sabelli per doppia ammonizione.

Avellino-Crotone 1-2.

Colpo grosso del Crotone ad Avellino. I calabresi si impongono per 2-1 al Partenio nella 17/a giornata di Serie B e si allontanano dallo scomodo ultimo posto. Campani che falliscono invece l'occasione di avvicinarsi alle prime posizioni. In vantaggio con Ciano al 7' su punizione, i calabresi subiscono il pari di Comi al 25' di testa su cross di Zito. Nella ripresa Salzano con un gran sinistro porta nuovamente in vantaggio il Crotone al 79'. Al 91' l'Avellino ha però una grande chance per pareggiare ma Castaldo si fa parare da Secco il rigore del possibile 2-2.

Catania-Bologna 2-2.

Catania e Bologna hanno pareggiato 2-2 al Massimino nella 17/a giornata di Serie B. Dopo il gol del vantaggio di Zuculini al 4' del primo tempo su assist di Laribi, nella ripresa il Bologna raddoppia con una rete di Acquafresca in contropiede al 55'. La reazione etnea è immediata. Gli uomini di Sannino accorciano le distanze al 58' con l'attaccante albanese Cani. Poi al 77' Calaiò si procura e trasforma il rigore del definitivo pareggio. Determinanti anche le prestazioni di Frison e Coppola, i due portieri salvano più volte le rispettive squadre. In classifica il Bologna si porta a 27 punti a -2 dal Frosinone, mentre il Catania sale a quota 20 con Vicenza e Pescara.

Spezia-Cittadella 0-0.

Termina a reti inviolate la sfida tra Spezia e Cittadella, valida per la 17/a giornata del campionato di Serie B. Gara godibile anche se non particolarmente emozionante quella disputata al 'Picco', con i liguri che non riescono la superiorità numerica di cui hanno potuto beneficiare dal 5' della ripresa per il rosso diretto sventolato dall'arbitro Sacchi al difensore dei veneti Pecorini, per intervento falloso su Piccolo. Subito pericolosa dopo pochi minuti la squadra di casa con Ebagua, bravo Valentini a deviare in angolo. Poi cresce il Cittadella, vicino al gol in più di un'occasione e particolarmente pericoloso alla mezz'ora con un destro di Coralli. Nella ripresa, con la superiorità numerica, spinge di più lo Spezia, ma il risultato non cambia. Il Cittadella incassa un punto d'oro, i liguri non riescono a risollevarsi dopo il ko contro il Trapani.

Lanciano-Trapani 2-2.

Lanciano e Trapani hanno pareggiato 2-2 nella 17/a giornata del campionato di Serie B. I siciliani portano a casa un punto molto sofferto, terzo pareggio consecutivo invece per gli abruzzesi. Le due squadre restano separate da un solo punto in classifica: Trapani a quota 26, Lanciano a 25. Siciliani in vantaggio con l'autorete di Ferrario dopo soli 6 minuti di gioco, poi però non creano più occasioni. Merito del Lanciano che attacca con insistenza e ribalta il risultato grazie ad una preziosa doppietta di Thiam in soli 3 minuti tra il 36' e il 39'. Nel secondo tempo il Trapani attacca e alla mezzora trova il definitivo gol del 2-2 con Terlizzi di testa sugli sviluppi di una punizione.

Perugia-Latina 0-0.

Perugia fermato in casa dal Latina per 0-0 nella 17/a giornata di Serie B. Primo tempo equilibrato e niente gol al Curi. Partita modesta con pochissime emozioni. I padroni di casa attaccano di più ma la migliore palla-gol è degli ospiti con Valiani che colpisce la traversa al 43'. L'equilibrio non si spezza neanche nella ripresa per una partita tutt'altro che spettacolare. Le uniche occasioni sono i due legni colpiti da Parigini per gli umbri al 69' e da Giacomazzi sempre per il Perugia ma nella propria porta al 72'. Per la squadra di Camplone è il quarto pareggio consecutivo, il secondo, invece per gli uomini di Breda.

Varese-Entella 2-2.

Varese ed Entella si dividono la posta nell'incontro valido per la 17/a giornata del campionato di Serie B. Grossi rimpianti per i liguri, avanti di ben due reti dopo 18 minuti della sfida dell''Ossola'. Falcone e Neto Pereira guidano la riscossa dei padroni di casa. E' Iacoponi, al 12', a sbloccare il risultato in favore dell'Entella svettando di testa sul corner battuto da Di Tacchio. Il raddoppio non si fa attendere: la firma stavolta è di Russo ed anche lui è impeccabile, di testa, sugli sviluppi di un altro angolo, sempre calciato da Tacchio. Il Varese non si abbatte e prima dell'intervallo si rimette in carreggiata: Iacoponi trattiene in area Lupoli, l'arbitro Aureliano indica senza dubbi il dischetto. Si incarica della battuta Falcone, che non sbaglia: i lombardi dimezzano lo svantaggio. Nella ripresa, la squadra di Bettinelli trova anche il pareggio: è il 33' quando Neto Pereira, in mischia, supera Paroni per il definitivo 2-2. In virtù di questo risultato il Varese sale a 16 punti, l'Entella raggiunge quota 17.

Pro Vercelli-Pescara 0-4.

Il Pescara cala il poker e la Pro Vercelli vede interrompere l'imbattibilità casalinga che resisteva dal maggio dell'anno scorso. Nelle file degli abruzzesi, nell'incontro valido per la 17/a giornata del campionato di Serie B, si mette in evidenza Da Silva, autore di una doppietta nei minuti finali. E' però un diagonale sinistro di Bjarnason, nel primo tempo, a sbloccare il risultato sfruttando l'assist di Pasquato al termine di un contropiede condotto in maniera magistrale (32'). Nella ripresa, il raddoppio del Pescara porta la firma di Politano, che si sbarazza della difesa piemontese e di sinistro fulmina Russo (29'). Strada ormai più che in discesa per gli abruzzesi che centrano un palo con Appelt Pires, ma nel finale ci pensa Da Silva, entrato a metà frazione, a mettere al sicuro il risultato prima sfruttando il servizio di Politano e scartando Russo (40') e poi battendo ancora il portiere di casa di pallonetto delizioso (45').

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata