Serie B, Frosinone cade a Pescara. Tris Livorno, Crotone supera Bari ed inguaia Mangia

Pescara, 16 nov. (LaPresse) - Seconda vittoria consecutiva per il Pescara, che domina il Frosinone (3-0) nella sfida dell'Adriatico. I ciociari di Stellone mancano l'aggancio al Carpi capolista. Succede tutto nella ripresa, dopo un primo tempo vivace dove ad avvicinarsi al vantaggio sono gli uomini di Baroni con Maniero, Melchiorri e Salamon. Sette minuti dopo il ritorno in campo, è proprio Melchiorri a sbloccare il risultato con un sinistro che non lascia scampo a Pigliacelli. I padroni di casa sfiorano il raddoppio in più di un'occasione, ma il 2-0 si concretizza solo al 20': Zanon trattiene Maniero in area, per l'arbitro Maresca è rigore. Dal dischetto, lo stesso Maniero è impeccabile. Vittoria praticamente in cassaforte per il Pescara, che arrotonda il tabellino a tre minuti dal termine con Pasquato, servito dalla destra da Sowe: 3-0. In pieno recupero, gli abruzzesi restano in dieci per l'espulsione del difensore Pesoli.

Livorno-Pro Vercelli 3-1

Torna al successo il Livorno, che supera la Pro Vercelli 3-1 nell'incontro del 'Picchi' Tre punti preziosissimi per gli amaranto, che agganciano lo Spezia al terzo posto in classifica. Sono i piemontesi a sbloccare il risultato dopo otto minuti, grazie ad un'autorete di Mosquera, che devia maldestramente nella propria porta un innocuo cross di Scaglia. Doccia fredda per il Livorno che, smaltito lo smarrimento iniziale, si porta in avanti a caccia del pareggio, sfiorato in più di un'occasione: in evidenza, il vivace Siligardi. Il copione che vede gli uomini di Gautieri all'arrembaggio non cambia, e i loro sforzi vengono premiati al 28', con l'incornata vincente di Vantaggiato sul perfetto traversone dalla destra di Siligardi. Sei minuti dopo, la difesa degli ospiti cade ancora davanti ad una conclusione dalla distanza di Siligardi, sulla quale c'è la leggera deviazione di Matute. A tre minuti dal termine, gli amaranto mettono al sicuro il successo con Jefferson, che devia in scivolata il traversone basso di Vantaggiato.

Ternana-Spezia 0-0

Reti inviolate nella sfida tra Ternana e Spezia. Nessun gol e un punto a testa per le due squadre, protagoniste di un match disputato comunque a viso aperto. Sul finire del primo tempo, liguri pericolosissimi con una traversa colpita da un'incornata di Valentini sull'angolo di Brezovec. Nella ripresa si fanno preferire gli uomini di Tesser, che a cinque minuti dalla fine hanno la grandissima occasione per fare loro l'intera posta: ma Chizhizola compie un intervento prodigioso sul gran destro di Fazio.

Latina-Virtus Lanciano 1-0

Il Latina supera di misura (1-0) il Lanciano nell'incontro disputato al 'Francioni' e conquista la seconda vittoria stagionale. I tre punti mancavano alla squadra di Breda dalla seconda giornata. Per la formazione di D'Aversa si tratta del primo ko in trasferta. Nella prima metà della gara si mette maggiormente in mostra il Lanciano, pericoloso con un palo centrato da Vastola sul cross di Gatto e poi con lo stesso Gatto, che spreca clamorosamente davanti a Farelli. Il Latina prova ad impensierire la difesa ospite con Petagna e Pettinari. Nella ripresa, all'11', passa il Latina: Nicolas respinge alla grande sul colpo di testa di Petagna, la palla giunge all'italoargentino Dellafiore che è il più lesto di tutti nel ribattere in rete: 1-0. E' la rete che decide il match.

Crotone-Bari 3-0

Il Bari crolla in casa del Crotone. I calabresi di Drago si impongono con un rotondo 3-0 e rifilano ai pugliesi la quarta sconfitta nelle ultime cinque gare. Si fa ancora più incerto il futuro di Mangia sulla panchina dei 'Galletti'. I padroni di casa sbloccano il risultato dopo 20 minuti con Ciano, che batte di sinistro Donnarumma dopo essersi inserito alla perfezione sul filtrante di De Giorgio. Incassato lo svantaggio, il Bari prova a rimettersi in carreggiata, senza esito. I pugliesi pagano le imprecisioni negli ultimi 20 metri e al 21' della ripresa incassano il secondo gol: la firma stavolta è quella di De Giorgio, che insacca con un tocco sinistro a botta sicura il suggerimento di Maiello. Padroni di casa sul 2-0, tra il disappunto dei tifosi pugliesi, e non è finita: in pieno recupero lo scatenato De Giorgio mette in mezzo per Maiello, il cui potente destro al volo non lascia scampo a Donnarumma.

Varese-Perugia 1-1

Il Varese riagguanta il Perugia nel recupero e la sfida dello stadio 'Ossola', si conclude in pareggio: 1-1. Dopo un primo tempo non particolarmente emozionante, la gara si accende nell'ultimo quarto d'ora della ripresa. Alla mezz'ora, gli umbri sbloccano il risultato con un destro del neoentrato Bastianoni. Il Perugia potrebbe raddoppiare qualche minuto dopo con Lo Porto ma al primo minuto di recupero sono i lombardi ad andare a segno e riportare i conti in equilibrio con Miracoli con il sinistro vincente di Miracoli. In virtù di questo risultato, il Varese sale a 16 punti mentre il Perugia raggiunge quota 21.

Trapani-Catania 2-2

Finisce in parità (2-2) il derby siciliano tra Trapani e Catania, anticipo delle 12.30. Gara spettacolare al 'Provinciale', con gli etnei di Sannino che riescono, con un grande Leto, nella ripresa a riagguantare il pareggio dopo il 2-0 siglato dai padroni di casa nei primi 20 minuti. Ne viene fuori un pareggio tutto sommato giusto che frutta ad entrambe le squadre un punto prezioso. Partenza sprint degli uomini di Boscaglia, in vantaggio dopo dieci minuti con Abate, che si invola e batte Frison dopo un errore di Capuano. Il raddoppio lo firma al 19' Basso, che in spaccata batte Frison sfruttando al meglio la sponda di Mancosu. Strada in salita per la squadra di Sannino, che prova a raccogliere energie e forze per portarsi in avanti e riaprire il match. Gli etnei si rimettono in carreggiata ad inizio ripresa, con Leto che accorcia le distanze dopo un minuto con un preciso mancino dal limite. Primo centro in campionato per l'argentino, la gara resta vivissima. Tegola sui padroni di casa, con il secondo giallo sventolato dall'arbitro Pasqua a Ciaramitaro (27'), reo di un contatto 'proibito' con Rinaudo. Ancora Leto firma il pareggio del Catania al 31', depositando con grande facilità in rete il cross al bacio dalla sinistra di Cani. In virtù di questo risultato il Trapani sale a 22 punti, il Catania raggiunge quota 16.

Avellino-Vicenza 0-1

Colpo esterno del Vicenza nel match delle 18 che completa il programma della 14/a giornata del campionato di Serie B. I biancorossi si sono imposti per 1-0 allo stadio 'Partenio' di Avellino. Per i veneti di Marino, seconda vittoria consecutiva. A decidere la sfida, al 27' del primo tempo, il bellissimo gol di Cocco, bravo a girare di destro, dal limite, sul cross di Laverone dalla destra. Sfortunata, nella ripresa, la squadra irpina che al 23' centra il palo con Comi, che da due passi devia il suggerimento di Castaldo. Poi è Bremec a salvare la porta biancorossa con un grande intervento sul colpo di testa di Arrighini. Il Vicenza si difende con ordine e resiste all'assedio finale dei padroni di casa, facendo sua l'intera posta. Per l'Avellino, che resta fermo a 23 punti, primo stop interno della stagione. Il Vicenza sale a 16 ed esce dalla zona calda.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata