Serie B: Frosinone cade a Brescia, Lanciano travolge Catania

Brescia, 17 gen. (LaPresse) - Non inizia bene il 2015 del Frosinone che cade 3-1 al 'Rigamenti' contro un Brescia che ottiene un successo fondamentale in ottica salvezza. La squadra di Stellone rimane così ferma a 34 punti e viene agganciata al secondo posto dallo Spezia, nell'attesa degli impegni di domani di Bologna e Carpi. Le rondinelle sbloccano il risultato in avvio grazie a un'autorete di Ciofani, sfortunato nel vedersi arrivare addosso il pallone dopo una parata di Pigliacelli sul tiro di Caracciolo. L'undici di Javorcic appare più in palla e sfiora il bis con Corvia in un paio di situazioni. Anche Sestu si fa notare per una conclusione parata da Pigliacelli. La risposta dei ciociari è affidata a una bella rovesciata di Masucci su cui Arcari non si fa sorprendere. Al 37' il Brescia va vicinissimo al 2-0 con un tiro al volo di Bentivoglio che non inquadra per poco lo specchio della porta. In avvio di ripresa un errore di Pigliacelli spiana la strada al raddoppio dei lombardi, che porta la firma di Corvia su assist di Caracciolo. Il Frosinone tenta di reagire e accorcia al 35' con un bel gol di Curiale, che si gira e batte Arcari. Gli ospiti nel finale si gettano in attacco ma in contropiede in pieno recupero Di Cesare cala il tris che chiude la partita.

BARI-VIRTUS ENTELLA 0-0 - Pareggio a reti bianche e con poche emozioni tra Bari e Virtus Entella nella gara valida per la 22/a giornata del campionato di Serie B. Un punto che consente alle due squadre di muovere la classifica senza però staccarsi del tutto dalla zona retrocessione. Sabelli ci prova subito nei primi minuti, ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. La gara si gioca su ritmi blandi ed è molto spezzettata. A ravvivarla ci prova in contropiede Lanini, che spreca tutto davanti al portiere dopo il bel lancio di Sansovini. Il nuovo acquisto dei pugliesi Ebagua dalla parta opposta prova a mettersi in mostra al 18' servendo Romizi, la cui conclusione viene però contrastata efficacemente dalla difesa. Alla mezzora Caputo da due passi fallisce una ghiotta occasione per portare avanti i padroni di casa. I liguri rispondono al 41' con Battocchio che calcia sull'esterno della rete dopo l'affondo sulla sinistra di Iacoponi. La ripresa è più vivace, ma Donnarumma si fa trovare pronto sul tiro da fuori area di Mazzarani. Nel finale la squadra di Nicola mette maggiormente in affanno l'Entella, anche grazie all'ingresso di De Luca, ma Paroni respinge i tentativi di Ebagua, e Donati in pieno recupero di testa fallisce il possibile gol vittoria.

TRAPANI-PESCARA 2-4 - Il Pescara cala il poker in casa del Trapani e rilancia le ambizioni playoff. Gli abruzzesi di Baroni si impongono al 'Provinciale' 4-2 nel match, ricco di emozioni, valido per la 22/a giornata di Serie B. Avvio sprint degli ospiti, che sbloccano il risultato al 12' con un gran gol di Pasquato. Immediata la risposta dei siciliani, che pareggiano i conti cinque minuti dopo con Basso che insacca dopo la traversa di Barillà. Ancora Pasquato, scatenato, sfrutta l'assist di Memushaj e riporta il Pescara in avanti (33'). Nella ripresa, nuova replica dei padroni di casa con Mancosu, al primo minuto. Trapani vicino al gol con Zuparic, che di testa trova la traversa, quindi Pescara che di nuovo va a segno con un gran sinistro di Politano dal limite dell'area (9') e dilaga con Bjarnason, servito da Melchiorri sugli sviluppi di un contropiede (16'). La squadra di Baroni potrebbe arrotondare il tabellino nel finale. Molte occasioni, traversa di Caprari ma il risultato non cambia più. Gli abruzzesi ottengono il settimo risultato utile consecutivo. Prima sconfitta casalinga per il Trapani.

TERNANA-CROTONE 2-1 - Doppio Bojinov e la Ternana stende il Crotone (2-1) nell'incontro valido per la 22/a giornata di Serie B. Avvio brillante dei padroni di casa, capaci di sbloccare dopo appena quattro minuti il risultato con il bulgaro, che sfrutta l'assist di Avenatti. I calabresi si portano a caccia del pareggio, senza esito. E nella ripresa, Bojinov li gela ancora: sette minuti dopo il ritorno in campo, l'attaccante sfrutta l'ingenuità di Cordaz che lascia la porta vuota ed insacca di pallonetto per il 2-0. La squadra di Drago aumenta la pressione, il fortino umbro regge guidato da Brignoli, bravissimo nello sbarrare la strada a Ricci. A tre minuti dalla fine, il Crotone trova finalmente il gol, con il neo entrato Padovan. Finale a nervi tesi con il rosso a Dianda, reo di un intervento falloso su Maiello: Ternana in dieci. Il forcing dei calabresi prosegue, Brignoli è ancora attento sulla conclusione pericolosa di Padovan e la squadra di casa può festeggiare una vittoria importantissima in chiave salvezza.

CITTADELLA-MODENA 1-1 - Inizia con un pareggio il 2015 di Cittadella e Modena, che si spartiscono la posta in palio (1-1) nel match della 22/a giornata del campionato di Serie B. Alla prima opportunità la gara si sblocca grazie a un'ottima azione di contropiede degli emiliani finalizzata da un tiro in corsa di Schiavone su assist di Granoche. I padroni di casa provano a reagire ma Stanco di testa al 18' non impegna particolarmente Pinsoglio. Ben più difficile l'intervento con cui il portiere del Modena blinda la porta al 25' su una deviazione sotto misura di Stanco. Nella ripresa il copione non cambia: il Cittadella continua a premere alla ricerca del pareggio. Sgriga ci prova subito in avvio di ripresa, ma è Paolucci a mettere in apprensione Pinsoglio con un tiro da fuori area. Al 12' l'arbitro annulla un gol a Minesso, ma la gioia dei venuti è solo rinviata di qualche minuto, dato che al 20' Kupisz sugli sviluppi di un corner trova in mischia l'1-1. Nel finale entrambe le squadre sfiorano la vittoria ma Pinsoglio è bravo sul tentativo di Sgrigna e dall'altra parte lo stesso vale per Pierobon su Granoche.

SPEZIA-VARESE 1-1 - Tra Spezia e Varese succede tutto negli ultimi dieci minuti. La sfida del 'Picco', valida per la 22/a giornata di Serie B, termina in pareggio, 1-1. Nel primo tempo si fanno preferire i padroni di casa, pericolosi con un colpo di testa di Miracoli, deviato prontamente da Chichizola con un grande intervento. In apertura di ripresa, liguri vicini al gol con Giannetti, il cui colpo di testa trova l'opposizione della traversa. Per vedere la prima rete occorre aspettare il 35': Piccolo spintona Miracoli in area, Gavillucci fischia il rigore per il Varese. Dagli undici metri trasforma il nuovo entrato Falcone. Non è d'accordo il tecnico di casa Bjelica, che si vede sventolare il cartellino rosso per proteste. Lo Spezia però non si abbatte e ad un minuto dalla fine Giannetti trova il gol del pareggio, deviando di testa, praticamente a porta vuota, sugli sviluppi di un traversone di Kvrzic dal fondo.

VIRTUS LANCIANO-CATANIA 3-0 - L'avventura di Dario Marcolin al Catania non inizia con il piede giusto: gli etnei infatti vengono sconfitti 3-0 dal Lanciano nella 22/a giornata del campionato di Serie B e restano in fondo alla classifica con soli 21 punti conquistati. Umore opposto invece in casa Virtus, che compie un balzo importante in classifica e si porta momentaneamente al quinto posto, in coabitazione con l'Avellino. Gli ospiti partono bene e costruiscono la prima palla gol al 10' con un tiro da fuori area di Rinaudo che finisce non lontano dall'incrocio dei pali. Immediata la risposta degli abruzzesi, con Piccolo che si fa ipnotizzare da Terracciano sugli sviluppi di uno schema su calcio di punizione. La partita si sblocca al 43' con una conclusione sottomisura di Monachello sul servizio di Gatto. Nella ripresa non si vede una reazione dei siciliani, anzi sono i padroni di casa a raddoppiare al 9' grazie a un bel pallonetto di Gatto che supera in uscita Terracciano dopo un'incomprensione con Capuano. Il Catania non trova le contromisure giuste e al 25' capitola ancora con un tiro a incrociare di Grossi, bravo a duettare con Monachello. Nel finale il Lanciano resta in dieci per l'espulsione di Bacinovic, ma non basta a rovinare la festa del 'Biondi' al triplice fischio.

PRO VERCELLI-AVELLINO 1-1 - Botta e risposta tra Pro Vercelli ed Avellino e il match del 'Piola', valido per la 22/a giornata di Serie B, termina in pareggio: 1-1. Resta di due punti la distanza tra le due squadre, con gli irpini che salgono a quota 33 e i piemontesi ad inseguire a 31. Il primo tempo, equilibrato, si conclude a reti inviolate. Al quarto d'ora della ripresa, sugli sviluppi di un contropiede, l'Avellino sblocca il risultato con Regoli, che batte Russo in uscita ed insacca di destro sull'assist di Castaldo. Tenta la reazione la Pro Vercelli, ma senza riuscire a costruire pericoli concreti. Quando mancano cinque minuti al fischio finale, Di Roberto trova il pareggio di testa in girata, su torre di Cosenza. L'azione fa discutere: la palla, colpita da Gomis, colpisce la traversa, e secondo l'arbitro Fabbri successivamente supera la linea di porta.

LATINA-VICENZA 0-0 - Il 2015 di Latina e Vicenza si apre sulla falsariga di come era terminato il 2014. I nerazzurri raccolgono infatti il terzo pareggio consecutivo contro i veneti che a loro volta non trovano la via del gol da tre giornate. Lo 0-0 del 'Francioni' nella 22/a giornata del campionato di Serie B così fotografa bene l'andamento delle due squadre. Nel primo tempo l'unico sussulto arriva al 19', quando Sforzini colpisce in pieno la traversa da due passi sul cross di Valiani. La ripresa, per merito degli ospiti, regala qualche emozione in più. Al 12' Raffaele Di Gennaro si fa trovare pronto sul tiro cross di Davide Di Gennaro. Il giocatore del Vicenza è il più attivo tra i suoi, ma la sua conclusione dal limite al 26' si spegne di poco sul fondo. Nel finale al 41' Petagna spreca da due passi il possibile gol vittoria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata