Serie B, Crotone e Cagliari frenano. Sorridono Cesena e Bari

Torino, 27 ott. (LaPresse) - Il Crotone rallenta, il Cagliari non ne approfitta. A differenza di Cesena e Bari, che vincono a si avvicinano alle vetta della classifica. I calabresi di Juric non vanno oltre il pareggio (1-1) nell'incontro valido per la decima giornata. Padroni di casa avanti al 43' con Ricci. Ma le 'Rondinelle' non demordono e raggiungono il pareggio in extremis, a tre minuti dal termine, con Abate. Il Crotone resta in testa con 21 punti, a +1 dal Cagliari che si ferma sullo 0-0 a Perugia. Più propositivi i ragazzi di Rastelli, ma la rete non arriva. Per gli umbri, quarto 0-0 in campionato.

I sardi vengono agganciati al secondo posto dal Cesena di Drago, vittorioso 3-1 sul Como fanalino di coda. Bianconeri avanti al 12' con Djuric, di Garritano il raddoppio alla mezz'ora. Nel finale, gloria anche per Ciano che firma il 3-0 al 90'. Per i romagnoli, quinta vittoria al 'Manuzzi'.

Sorride anche il Bari, che torna al successo e raggiunge il quarto posto. Ai pugliesi basta la rete di Rada all'8' della ripresa per espugnare il campo della Pro Vercelli. I 'Galletti' scavalcano Livorno e Spezia. I toscani di Panucci non vanno oltre lo 0-0 in casa dell'Entella. Grossi rimpianti peri i toscani, decisamente più pericolosi dei padroni di casa e fermati da Iacobucci. I liguri recriminano per un palo colpito da Sini su punizione.

Pari anche per lo Spezia, che chiude sull'1-1 a Modena. Liguri avanti al 45' con Catellani su rigore. Ad inizio ripresa la replica immediata dei 'canarini' di Hernan Crespo, a segno con Belingheri. Punto che serve poco ad entrambe. Punti preziosi in chiave playoff per il Vicenza, tornato al successo dopo due sconfitte consecutive. I biancorossi passano al 'Provinciale' di Trapani 2-1: le cose si mettono subito bene per gli ospiti, protagonisti di un micidiale uno-due targato Giacomelli (20') e Gagliardini (24'). I siciliani accorciano le distanze con De Vita al 40' della ripresa ma non completano la rimonta ed incassano la terza sconfitta consecutiva.

Cade il Latina, sconfitto in casa dalla Ternana (1-2). Succede tutto nel secondo tempo. Umbri in vantaggio con Furlan al 3', pareggio provvisorio siglato da Minala al 18'. Ancora Furlan, due minuti dopo, riporta avanti gli ospiti su punizione. Il Latina chiude in dieci per l'espulsione di Calderoni ad un minuto dal termine.

Lanciano e Salernitana concludono sul 2-2 la sfida salvezza al 'Biondi'. Doppietta sprint per i campani, avanti di due reti con Coda (6' e 13'). Un'altra doppietta, firmata Piccolo (26' pt e rigore al 6' della ripresa) consente ai padroni di casa di riequilibrare i conti. In chiave salvezza vittoria importante per l'Avellino che regola l'Ascoli 3-0. A decidere la sfida in favore degli irpini, tornati al successo dopo sette partite, sono le reti di Mokulu (43'), Tavano (41') e nella ripresa di Gavazzi al 3'. La squadra di Tesser aggancia a quota 10 proprio i bianconeri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata