Serie A, Zaza-Pogba: Sassuolo ferma Juventus. Roma ringrazia e si avvicina a -1

Reggio Emilia, 18 ott. (LaPresse) - Il Sassuolo compie l'impresa e ferma la Juventus capolista. E' sicuramente una sorpresa il risultato che arriva dal secondo anticipo della settima giornata, al 'Mapei Stadium' di Reggio Emilia: i bianconeri di Allegri non riescono a rispondere al successo dell'inseguitrice Roma e vengono fermati sull'1-1 dai neroverdi. Dopo sei vittorie di fila, è il primo pareggio per i campioni d'Italia, che ora sono a -1 dai giallorossi. Succede tutto nel primo tempo: Zaza illude il Sassuolo, Pogba risponde ma la Juventus non brilla come nelle serate migliori e trova sulla sua strada un super Consigli. Mercoledì, in Champions, in casa dell'Olympiakos, servirà ben altra prestazione. Sorride il Sassuolo, che disputa una gara di contenimento ma di grande sapienza tattica e incassa un punto preziosissimo che può rappresentare una svolta per il suo campionato finora deludente.

Allegri schiera il solito 3-5-2, in difesa ad affiancare Bonucci e Chiellini c'è Ogbonna. Privo di Vidal, il centrocampo bianconero è presidiato da Pereyra, Pirlo e Pogba, con Lichtsteiner ed Evra in azione sulle corsie esterne. Confermato il duo d'attacco Llorente-Tevez. Di Francesco non rinuncia al tridente e si affida a Berardi, Zaza e Sansone. La Juve sfiora subito la rete con Llorente, il cui tocco è sventato da Consigli con Pereyra che poi viene deviato in angolo, ma è il Sassuolo a sbloccare il risultato. La firma è quella di Zaza, che dopo la deviazione di Bonucci e l'assist di Longhi di sinistro controbalzo batte Buffon facendo esplodere il Mapei Stadium (13'). Pronta la risposta dei bianconeri che raddrizzano il risultato con Pogba, bravo a sfruttare il servizio di Tevez ed infilando dal limite con un gran destro a giro (19'). I neroverdi tengono testa ai campioni d'Italia che però, gradualmente, alzano il baricentro. Blitz di Ogbonna sugli sviluppi di un corner, l'ex Toro viene trovato da Pereyra ma spara alto. Consigli è chiamato quindi all'intervento con i pugni sul sinistro di Lichtsteiner, servito da Pirlo. Sale in cattedra Pogba: il francese è protagonista di un'azione da urlo, dove in 40 metri si libera in slalom di molti avversari ma ancora una volta Consigli salva i suoi. Consigli dice poi 'no' a Tevez. Prima dell'intervallo ci prova Pereyra, ma il suo sinistro non centra lo specchio e la sfera si spegne sul fondo.

- Nonostante il dominio bianconero, il Sassuolo resta pericoloso. In apertura di ripresa, brivido per la Juventus con un velenoso sinistro di Berardi. Allegri prova a scuotere la sua squadra richiamando Evra per Marchisio e chiedendo a Pereyra di avanzare sulla linea degli attaccanti. Buffon è chiamato al lavoro sul gran mancino di Zaza dal limite, poi Allegri decide di dare una chance al giovane Coman: fuori Llorente, ancora una volta a secco. Sono sempre i bianconeri a fare la partita, ma la squadra di Di Francesco è brava a chiudere gli spazi. La Juve insiste: Tevez per Pogba in area, Consigli si supera sul destro del francese. Allegri si gioca la carta Giovinco richiamando un Pirlo, autore di una prestazione sottotono. Ma la sua squadra non sembra avere idee e la solita grinta per provare l'assalto finale. Finale nervoso sulla panchina bianconera, con Padoin allontanato dall'arbitro. Ultima occasione per Ogbonna, ma la conclusione è fuori. Finisce 1-1, per la gioia del pubblico di casa. E, naturalmente, della Roma.

SASSUOLO-JUVENTUS 1-1

Marcatori: 13' Zaza (S), 18' Pogba (J).

Sassuolo: Consigli; Terranova, Cannavaro (10' Antei), Acerbi; Vrsaljko, Magnanelli, Missiroli (34' st Taider), Longhi; Berardi, Zaza, Sansone (25' st Biondini). A disposizione: Pomini, Polito, Gazzola, Bianco, Brighi, Chibsah, Floccari, Pavoletti, Gliozzi. All. Di Francesco.

Juventus: Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo (38' st Giovinco), Pereyra, Evra (15' st Marchisio); Tevez, Llorente (21' st Coman). A disposizione: Storari, Rubinho, Padoin, Mattiello, Asamoah. All. Allegri.

Arbitro: Banti.

Note. Ammoniti: Zaza, Acerbi (S), Pogba, Bonucci (J). Espulso al 50' st Padoin (in panchina).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata