Serie A, Zapata-Hamsik stendono Sassuolo: Napoli vince e 'vede' la Roma

Napoli, 23 feb. (LaPresse) - Zapata-Hamsik e il Napoli va. I partenopei battono 2-0 il Sassuolo e si portano a soli tre punti in classifica dalla Roma seconda. La squadra di Benitez dimostra così come il tonfo di Palermo sia già un ricordo, confermando i progressi mostrati nell'ultimo periodo. Oltretutto il successo è arrivato senza l'uomo migliore, Higuain (squalificato), degnamente sostituito da Zapata che si sta rivelando a suon di gol qualcosa in più di una semplice riserva. Gli emiliani, alla seconda sconfitta di fila, pagano il doppio infortunio nei primi minuti che ha colpito la difesa, reparto già in emergenza.

Striscione affettuoso e applausi da parte della curva del Napoli per il grande ex Paolo Cannavaro, al San Paolo per la prima volta da avversario. Di Francesco però deve subito ricorrere ad un cambio al 13': Antei resta acciaccato dopo un contatto con Zapata e lascia il campo rilevato da Biondini. Neroverdi sfortunatissimi dieci minuti dopo quando devono fare a meno anche di Cannavaro, out per un problema muscolare. Dentro Bianco. Nonostante i due cambi forzati e la pressione crescente dei padroni di casa, gli ospiti prendono coraggio e sfiorano la rete con un gran spunto di Berardi: l'attaccante fugge sulla destra in contropiede, si libera di Koulibaly in dribbling e prova il sinistro a giro verso il palo lontano: sfera fuori di un soffio. Il Napoli tiene il pallino del gioco ma si rivela impreciso nell'ultimo passaggio. Sul finire del primo tempo doppia occasione per i padroni di casa: al 41' Zapata non trova l'impatto con la sfera su assist di Gabbiadini, sul finire del primo tempo invece Callejon calcia alto di prima intenzione su suggerimento di Ghoulam.

Nella ripresa il Napoli entra in campo maggiormente convinto. Al 4' Zapata di testa manda il pallone di poco a lato, due minuti dopo ci prova Maggio, sempre sul gioco aereo, ma la palla finisce ancora fuori. All'8' sussulto del Sassuolo con Berardi, ma il tentativo a giro del giocatore classe '94 non trova fortuna. Al 16' invece va meglio a Zapata, che sblocca il risultato con un'azione che mostra grande classe e al tempo stesso caparbietà. L'attaccante colombiano sfonda centralmente, per due volte viene murato dalla difesa ma alla terza trova lo spiraglio giusto per far partire un rasoterra che non lascia scampo a Consigli. Gli ospiti provano a riorganizzarsi ma i partenopei al 25' piazzano un'altra zampata con Hamsik, libero di concludere su invito di Zapata sull'out sinistro con un tiro a giro che si infila in rete. La gara sembra chiusa ma un minuto dopo un'ingenuità del neoentrato Mertens lascia i padroni di casa in dieci. Il giocatore belga atterra con un brutto fallo da dietro a centrocampo Missiroli e si guadagna il cartellino rosso. Il Sassuolo torna a crederci ma al 32' il tiro da fuori di Magnelli trova la straordinaria respinta di Andujar, confermato tra i pali al posto di Rafael. Nel finale il Napoli gestisce abbastanza bene il risultato (sfiorando anche il tris con un diagonale di Callejon di poco a lato) e porta a casa tre punti importanti in vista della rincorsa al secondo posto.

NAPOLI-SASSUOLO 2-0

RETI: st 16' Zapata, 25' Hamsik.

NAPOLI: Andujar; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Gargano, Lopez; Callejon (43' st Mesto), Hamsik (36' st De Guzman); Gabbiadini (20' st Mertens); Zapata. A disp. Rafael, Colombo, Henrique, Britos, Strinic, Inler, Jorginho. All. Benitez.

SASSUOLO: Consigli; Antei (11' pt Biondini), Cannavaro (22' pt Bianco), Acerbi, Gazzola; Taider 32' st Lazarevic), Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Floro Flores. A disp. Celeste, Polito; Chibsah, Brighi, Donis, Sansone, Floccari. All. Di Francesco.

Arbitro: Massa di Imperia.

Note: espulso Mertens (N) al 26' st; ammoniti Maggio, Gargano, Zapata (N), Bianco, Magnanelli (S).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata