Serie A: Toro ferma Roma sull'1-1, giallorossi scendono al terzo posto

Torino, 12 apr. (LaPresse/Italia Media) - Un pari che sa di sconfitta per la Roma: l'1-1 a Torino equivale a scendere al terzo posto, superata dai cugini rivali della Lazio, e a perdere certezze dopo due vittorie di fila. Il paradosso è che forse, sia pur solo per la mezzora finale della ripresa, si è vista la miglior Roma degli ultimi tempi ma non è bastato per conquistare il successo. I giallorossi pagano l'essersi svegliati troppo tardi contro un Torino comunque tignoso e ben messo in campo. Ritmi bassi, la paura di non perdere ed una condizione non perfetta fanno del primo tempo un match senza emozioni, con la Roma inizialmente più propositiva che però paga l'ormai consueta difficoltà a segnare, vista anche l'assenza di Totti lasciato in panchina, l'inconsistenza di Ibarbo e gli alti e bassi di Ljajic e il Torino che si preoccupa soprattutto di non prenderle. Ne vengono fuori 45' anonimi in cui si segnala la buona volontà di Iturbe e qualche tentativo di Martinez e Quagliarella senza che però De Sanctis debba preoccuparsi più di tanto. Il possesso palla è quasi sempre in mano alla Roma ma manca il guizzo decisivo e lo zero a zero all'intervallo è inevitabile, grazie anche all'attenzione difensiva dei granata. Ripresa che si apre con la Roma più determinata con Ljajic che anziché tirare da buona posizione prova a servire Iturbe ma è bravo Padelli a chiudere lo specchio.

Al 12' la svolta della gara, l'arbitro Irrati concede un rigore (giustamente assai contestato) ai giallorossi per fallo di Moretti su De Rossi e dal dischetto Florenzi non sbaglia. Il Toro non ci sta, Ventura inserisce Maxi Lopez per Martinez e la scelta si rivela subito vincente con l'argentino che al 19' realizza il gol del pari sfruttando sotto misura un assist di Vives tra le proteste romaniste perché il pallone potrebbe essere uscito prima di arrivare all'ex Catania. Reazione vibrante della Roma prima con Iturbe che impegna Padelli e poi con Ibarbo che di testa si divora un gol spedendo a lato. Il Toro smette di giocare ed è un monologo giallorosso con Florenzi che prende un palo, Astori e Holebas che si rendono pericolosi e Padelli che salva su Nainggolan. Anche Doumbia è in campo e si fa vedere sotto porta ma non c'è niente da fare: finisce 1-1.

TORINO-ROMA 1-1

Marcatori: Florenzi (Ro) su rig. al 12', Maxi Lopez (T) al 19' st.

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres (Molinaro dal 31' st), Vives (Farnerud dal 35' st), Gazzi, El Kaddouri, Darmian; Quagliarella, Martinez (Maxi Lopez dal 13' st). A disp.: Castellazzi, Ichazo, Bovo, Jansson, Masiello, Gonzalez, Amauri. All. Ventura.

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Cholevas; Pjanic (Ucan dal 40' st), De Rossi, Nainggolan; Iturbe, Ibarbo (Yanga-Mbiwa dal 38' st), Ljajic (Doumbia dal 30' st). A disp.: Skorupski, Lobont, Spolli, Balzaretti, Cole, Paredes, Pellegrini, Verde Sanabria. All. Garcia.

Arbitro: Irrati di Firenze.

Note: Ammoniti Vives (T), Iturbe (Ro), Maksimovic (T), Moretti (T), De Rossi (Ro), El Kaddouri (T), Gazzi (T), Manolas.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata