Serie A: Szczesny salva Garcia, Napoli bloccato dalla Roma 0-0

Napoli, 13 dic. (LaPresse) - Molto rumore per nulla: termina 0-0 l'attesissima sfida del San Paolo fra Napoli e Roma, posticipo della 16/a giornata della Serie A. Sorride l'Inter che porta il suo vantaggio a +4 sugli azzurri e +7 sui giallorossi. Partita che ha visto il Napoli cercare con maggior determinazione la vittoria rispetto ad una Roma che ha badato soprattutto a difendere per portare a casa un risultato favorevole e non acuire una crisi latente da ormai diverse settimane. La squadra di Sarri ha avuto forse l'unica pecca di aver aspettato un tempo prima di spingere seriamente sull'acceleratore, ma che è incappata nella serata di magra dei suoi 'tre tenori' Insigne, Hamsik e Higuain. Con il Pipita annullato dall'attenta difesa della Roma, il solo Marekiaro nella ripresa si è reso pericoloso ma ha trovato per ben tre volte sulla sua strada un super Szczesny. I giallorossi possono recriminare su un gol annullato a De Rossi nel finale, per un cross di Rudiger ritenuto dal segnalinee già uscito fuori.

Al San Paolo si affrontano due delle principali favorite per lo scudetto: azzurri che arrivano dal rinfrancante successo in Europa League dopo il ko di Bologna, giallorossi dalla qualificazione fra i fischi agli ottavi di Champions. Formazione al completo per Sarri, nella Roma Gervinho è in panchina al suo posto Iago. Primo tempo intenso, ma bloccato con le due squadre che di fatto di annullano a vicenda. Il Napoli prova a fare la partita, gara invece prettamente difensiva quella della Roma. Così zero tiri in porta con solo due pericoli per i portieri: un diagonale di Salah di poco a lato in avvio a cui ha replica Insigne con un sinistro di poco oltre l'incrocio dei pali. Entrambe le squadre avvertono l'importanza della posta in palio e cercano in tutti i modi di evitare rischi. In ombra l'attesissimo Higuain, un po' isolato nella morsa di Rudiger e Manolas. Lo stesso vale per Dzeko, di fatto abbandonato al suo destino in attacco. Da segnalare l'infortunio al segnalinee Cariolato, sostituito dal quarto uomo Barbirati.

Nella ripresa il Napoli prova subito ad alzare i ritmi, fioccano così una serie di cross dalle fasce a cercare Higuain ma la difesa della Roma riesce sempre a sbrogliare la matassa. Azzurri pericolosissimi al quarto d'ora, quando Hamsik servito da Higuain entra in area dalla sinistra ma calcia di poco a lato in diagonale. Ci prova poi Insigne su punizione dai venti metri, con palla di poco alla destra di Szczesny. L'incessante forcing del Napoli si infrange però puntualmente contro il muro eretto dai difensori della Roma davanti alla porta. Così sono i giallorossi a rendersi più pericolosi, quando il neo entrato Irurbe si vede incredibilmente soffiare da un compagno un pallone da centro area che andava solo calciato in porta. Nel finale è Szczesny a tenere in vita la Roma, prima con due parate clamorose su Hamsik e poi respingendo un tiro di Mertens su cui si avventa il neo entrato El Kaddouri che calcia clamorosamente a lato da due passi.

NAPOLI-ROMA

NAPOLI: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon (66' Mertens), Higuain, Insigne (87' El Kaddouri). A disp.: Rafael, Gabriel, Chiriches, Henrique, Maggio, Strinic, David Lopez, Chalobah, Dezi, Valdifiori. All. Sarri.

ROMA: Szczesny; Florenzi (88' Vainqueur), Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah (75' Iturbe), Dzeko, Iago Falque (81' Gyomber). A disp.: De Sanctis, Lobont, Castan, Maicon, Emerson, Keita, Uçan, D'Urso, Sadiq, Gervinho, Di Livio. All. Garcia.

Arbitro: Rizzoli di Bologna.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata