Serie A: Sansone abbatte Parma orgoglioso, Sassuolo cala poker e torna al successo

Reggio Emilia, 15 mar. (LaPresse/Italia Media) - Sansone abbatte l'orgoglio del Parma. L'attaccante del Sassuolo è il vero protagonista del derby “rovesciato” tra quella che una volta era la Cenerentola e che ora è la regina della regione e il team gialloblù fu-Isola felice e oggi condannato a un triste destino dagli esiti ancora nebulosi. In attesa del 19, il d-day per il futuro del club ducale, considerato scadenza ultima per il versamento degli stipendi e degli arretrati da parte del presidente Manenti, il Parma dà comunque segni di vita, lottando per un'ora prima di arrendersi ai più quotati avversari.

Il Sassuolo pensava di aver risolto tutto con il primo gol di Sansone, al 24', un comodo appoggio in porta su assist di Taider ma il Parma ha pareggiato subito: giocata di Belfodil che premia l'inserimento di Lila, il quale - favorito da una deviazione di Magnanelli - trova un gran gol dalla distanza. A riportare su il Sassuolo una sassata di Sansone al 37' ma la gara resta aperta e equilibrata anche nel primo quarto d'ora della ripresa. Dopo due match-ball falliti da Zaza la gara si chiude di fatto al 15' quando Sansone - sempre lui - viene atterrato in area da Mirante. Portiere del Parma espulso e rigore che Berardi realizza spiazzando Iacobucci, entrato per l'occasione al posto di Varela. Il Parma in 10 crolla (anche se lotterà comunque fino alla fine) e il Sassuolo dilaga con Missiroli, servito dal solito Sansone, per il 4-1 finale.

SASSUOLO-PARMA 4-1

Marcatori: Sansone (S) 24', Lila (P) al 26', Sansone (S) al 37' pt, Berardi su rig. (S) al 16', Missiroli (S) al 22' st.

SASSUOLO: Consigli; Gazzola, Acerbi, Peluso, Longhi; Taider, Magnanelli, Missiroli (Biondini dal 25' st); Berardi (Floro Flores dal 25' st), Zaza, Sansone (Floccari dal 28' st). A disp.: Pomini, Polito; Bianco, Natali, Chibsah, Brighi, Donis, Lazarevic. All. Di Francesco.

PARMA: Mirante; Santacroce (Cassani dal 1' st), Mendes, Lucarelli, Gobbi; J.Mauri, Galloppa; Varela (Iacobucci dal 16' st), Lila (Coda dal 13' st), Nocerino; Belfodil. A disp. Bajza; Ghezzal, Prestia, Costa, Palladino, Lodi, Feddal, Mariga, Jorquera. All. Donadoni.

Arbitro: Cervellera di Taranto.

Note: Espulso Mirante (P) per fallo da ultimo uomo al 15' st. Ammoniti Acerbi (S), Gobbi (P), Santacroce (P), Berardi (S), Mauri (P), Galloppa (P).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata