Serie A, Roma supera Udinese in rimonta e si riprende secondo posto. Sarà derby Champions

Roma, 17 mag. (LaPresse) - Non segnano gli attaccanti ma ci pensano Nainggolan e Torosidis: la Roma supera 2-1 in rimonta l'Udinese nel posticipo della 36/a giornata di Serie A e si riprende il secondo posto a scapito dei cugini della Lazio. Tre punti pesantissimi ad una settimana dal derby che deciderà probabilmente chi tra le due romane si qualificherà automaticamente alla fase a gironi della Champions League. Onore all'Udinese che non avendo più nulla da chiedere al suo campionato si è giocato la partita a viso aperto, passando anche in vantaggio con Perica e fallendo in almeno tre occasioni il secondo gol. Una Roma che torna a vincere all'Olimpico dopo tanto tempo ma ancora tra mille sofferenze, segno che il complesso non è ancora del tutto passato. Garcia può sorridere però, perchè ora l'Europa che conta è davvero molto vicina.

Primo tempo spettacolare con due gol e occasioni da una parte e dall'altra. La Roma fa la partita alla ricerca di tre punti fondamentali in chiave Champions, ma alla prima vera occasione è l'Udinese a passare in vantaggio: grave errore di Manolas in disimpegno, Thereau gli ruba la palla e si presenta da solo davanti a De Sanctis, tiro respinto su cui arriva Perica per il tap-in vincente. Inizia a questo punto un autentico assedio della Roma alla porta di Karnezis che è decisivo su una punizione di Totti e su Ibarbo. Sprecano diverse occasioni anche Yanga-Mbiwa, lo stesso Ibarbo e Iturbe mentre la squadra di Stramaccioni sfiora il raddoppio in contropiede prima con Perica e poi con Allan che sbaglia nel servire Thereau tutto solo davanti a De Sanctis. Sul capovolgimento di fronte arriva il meritato pareggio della Roma con Nainggolan, lasciato tutto solo in area, su assist delizioso di Totti. Prima dell'intervallo però altra clamorosa occasione per l'Udinese con Guilherme che colpisce la traversa su punizione.

Secondo tempo che inizia come era finito il primo con la Roma in attacco e l'Udinese micidiale in contropiede. I friulani sfiorano infatti ancora il vantaggio, prima al 10' con Thereau che si presenta solo in area ma viene fermato alla grande da De Sanctis e poi con Allan che cincischia tutto solo in area giallorossa. A gol sbagliato gol subito, la legge del calcio è implacabile e infatti al 19' la Roma passa con Torosidis che approfitta di un liscio clamoroso di Widmer in mezzo all'area per battere Karnezis. Operato il sorpasso, Rudi Garcia richiama Totti e inserisce Keita avanzando sulla trequarti Pjanic. Giallorossi che sfiorano il terzo gol a dieci dalla fine ancora con il solito Nainggolan che colpisce il palo di tacco da sotto misura. Sfortunato anche Holebas quando al 39' con un sinistro violentissimo da sinistra colpisce la traversa. E' l'ultima emozione, la Roma porta a casa tre punti fondamentali e fa un passo forse decisivo per la qualificazione alla Champions League.

ROMA - UDINESE 2-1.

RETI: 19' pt Perica (U), 44' pt Nainggolan (R), 19' st Torosidis (R).

ROMA: De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Pjanic (40' st Ljajic), De Rossi, Nainggolan; Ibarbo Totti (28' st Keita), Iturbe (37' st Doumbia). A disp.: Skorupski, Lobont, Cole, Balzaretti, Astori, Pellegrini, Uçan, Paredes, Sanabria. All. Garcia.

UDINESE: Karnezis; Widmer, Danilo, Heurtaux, Piris, Pinzi (28' st Fernandes), Allan, Badu; Guilherme (37' st Geijo); Thereau, Perica (21' st Kone). A disp.: Scuffet, Meret, Neuton, Bubnjic, Domizzi, Gabriel Silva, Pasquale, Aguirre. All. Stramaccioni.

Arbitro: Banti di Livorno.

NOTE: ammoniti Piris (U), Heurtaux (U), Nainggolan (R), Torosidis (R), Ljajic (R).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata