Serie A, Re Artù si riprende la Juve: doppietta e Cesena ko, a segno anche Lichtsteiner

Torino, 24 set. (LaPresse) - Grazie una doppietta del ritrovato Arturo Vidal e ad un gol di Lichtsteiner nel finale, la Juve passeggia 3-0 contro un inconsistente Cesena e si conferma con la Roma al comando della classifica a punteggio pieno. Quarta vittoria su altrettante partite per Allegri, con sette gol fatti e nessuno subito. Chi aveva avuto qualche dubbio sul dopo Conte è servito, la Juve sembra un computer perfettamente programmato per macinare avversari e vincere. La squadra bianconera arriva nel migliore dei modi alla prima settimana cruciale della stagione: nell'ordine la trasferta contro l'Atalanta, l'Atletico Madrid in Champions e il big match contro la Roma allo Stadium rappresentano giù un crocevia importante per Tevez e compagni. Allegri spiazza tutti lasciando in panchina Tevez e Pogba. A centrocampo si rivede Vidal dall'inizio, con al fianco Marchisio e Pereyra. Altra novità la presenza di Evra al posto di Asamoah a sinistra, mentre in difesa c'è Ogbonna al posto dell'infortunato Caceres. In avanti a far coppia con Llorente gioca Giovinco e non Morata. Qualche novità anche nel Cesena, in particolare pesa l'assenza di Brienza in attacco.

Primo brivido al 9' con Giovinco che calcia una punizione dal limite respinta dalla barriera e poi al volo costringe Leali in calcio d'angolo. Come prevedibile il Cesena è rintanato a difesa dell'area di rigore, la squadra di Bisoli si difende anche con dieci uomini dietro la linea della palla e per la Juve è difficile trovare spazi. Non a caso i bianconeri sono pericolosi ancora su un calcio da fermo, con un colpo di testa di Ogbonna respinto da Leali e sbloccano poi il risultato al 17' con un rigore di Vidal concesso dall'arbitro Giacomelli per un fallo di mani in area di Cascione su tiro di Pereyra. Decisione forse generosa. Costretto a rincorrere, il Cesena prova ad uscire dal guscio intorno alla mezzora con un tiro dai venticinque metri di Marilungo respinto da Buffon. Juve che replica pochi minuti dopo con Llorente che, servito a centro area da Evra, controlla e si gira bene ma calcia alto. Ancora Juve vicina al gol al 40' con un destro da fuori area di Giovinco di poco a lato, poi Kranjic salva su Lichtsteiner servito in area da un bel colpo di tacco di Llorente. E' l'ultimo sussulto della prima frazione.

Juve che riparte all'attacco in cerca del raddoppio, dopo appena 2' ci prova ancora Giovinco con un diagonale destro respinto a fatica da Leali. Bisoli opera un doppio cambio inserendo Coppola e Carbonero al posto di Mazzotta e Perico, ma la musica non cambia ed è sempre la Juve a controllare la partita. La prima vera emozione del secondo tempo è però il momentaneo pareggio del Parma contro la Roma, che fa letteralmente esplodere lo Juventus Stadium. Il risultato del Tardini ha l'effetto di una scossa elettrica per la squadra di Allegri, che in un paio di minuti si rende pericolosa prima con Giovinco su punizione e poi con Ogbonna di testa su calcio d'angolo. Raddoppio che arriva puntuale al 19' ancora con Vidal con un preciso destro dal limite dell'area dopo un'azione avviata da Giovinco. Messo al sicuro il risultato, Allegri concede gli ultimi venti minuti di gara a Morata al posto di Llorente. Lo spagnolo ha dubito l'occasione per colpire alla mezzora quando, servito a centro area da Evra, controlla bene ma cicca clamorosamente la conclusione. Gol che trova invece Lichtsteiner con un bel diagonale destro da centro area servito dal neo entrato Padoin. Finale in scioltezza per la Juve, con il solo Giovinco a dannarsi l'anima per cercare la gioia personale. E' anche sfortunato l'attaccante juventino quando colpisce un palo al 42'. Cesena di fatto non pervenuto.

JUVENTUS - CESENA 3-0

RETI: 17' pt rig. e 19' st Vidal (J), 39' st Lichtsteiner (J).

JUVENTUS: Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (41' st Pepe), Pereyra, Marchisio, Vidal (35' st Padoin), Evra; Giovinco, LLorente (24' st Morata). A disp. Rubinho, Volpe, Romulo, Pogba, Tevez, Coman, Asamoah, Mattiello. All. Allegri.

CESENA: Leali; Mazzotta (1' st Coppola), Lucchini, Capelli; Renzetti; Krajnic, Perico (11' st Carbonero), Cascione, Giorgi (30' st Nica); Marilungo, Defrel. A disp. Agliardi, Bressan, Valzania, Rodriguez, Magnusson, Djuric, Succi, Garritano, Ze Eduardo. All. Bisoli.

Arbitro: Giacomelli.

Note: ammoniti Cascione (C), Capelli (C), Perico (C).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata