Serie A, Parma e Cagliari non si fanno male: noioso 0-0 al Tardini

Parma, 14 dic. (LaPresse/Italia Media) - Il Parma tiene il Cagliari per la prima volta a secco in trasferta, ma questo piccolo primato non farà di certo sorridere gli uomini di Donadoni. I gialloblù, infatti, restano ultimi e, soprattutto, paiono fare passi indietro anche sul piano del gioco. Lo stesso può dirsi per la squadra di Zeman, che, però, ha dalla sua la scusante di dover fare a meno dei suoi due giocatori di maggior caratura offensiva, Sau e Ibarbo. Al Tardini, dunque, viene fuori una gara senza gioco e con pochissime emozioni, un pessimo spot per la Serie A.

Nel primo tempo la gara non decolla, ma le due squadre riescono entrambe a creare qualche sporadica occasione da gol. Le migliori arrivano nel giro di un minuto: al 22' Avelar respinge sulla linea un tiro a botta sicura di Rispoli, dall'altra parte Farias vola in contropiede, salta Mirante ma conclude debolmente permettendo a Mauri di evitare il gol. Nella ripresa la gara, se possibile, diventa ancora meno interessante, con tanti falli e zero palle-gol. Nel finale il Parma si sbilancia in avanti e il Cagliari avrebbe la chance per punirlo in contropiede, ma in ripartenza la squadra di Zeman manca di qualità e lucidità. Brutte e demoralizzate, Parma e Cagliari restano in zona retrocessione.

PARMA-CAGLIARI 0-0

PARMA: Mirante; Santacroce, Lucarelli, Costa; Rispoli, J.Mauri, Lodi (Jorquera 10' s.t.), Galloppa (Acquah 1' s.t.), De Ceglie (Paletta 20' s.t.); Palladino, Cassano. A disp. Cordaz, Iacobucci, Felipe, Pedro Mendes, Lucas Souza, Ristovski, Mariga, Bidaoui, Belfodil. All. Donadoni.

CAGLIARI: Cragno; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Crisetig (Dessena 18' s.t.), Conti, Ekdal; Farias (Joao Pedro 24' s.t.), Longo (Caio 24' s.t.), Cossu. A disp. Carboni, Barella, Benedetti, Capello, Donsah, Capuano, Murru, F.Pisano. All. Zeman.

ARBITRO: Valeri.

NOTE: ammoniti Longo (C), Rispoli (P), Conti (C), Santacroce (P), Acquah (P), Ekdal (C), Cossu (C).

www.sportevai.it

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata