Serie A, pari a reti bianche tra Lazio e Bologna al Dall'Ara

Bologna, 10 dic. (LaPresse) - Lazio e Bologna pareggiano 0-0 in uno stadio Dall'Ara in modalità freezer viste le basse temperature e l'orario in cui si è giocato. Un risultato che consente alla squadra di Petkovic di issarsi di nuovo da sola al quarto posto in classifica a -3 dal Napoli e con un punto in più di Roma e Fiorentina. Il Bologna a sua volta stacca di una lunghezza Palermo e Pescara, raggiunge il Toro a quota 15, ma la strada verso la salvezza è ancora lunga. Partita tutto sommato equilibrata, un tempo per parte.

Nella prima frazione è la squadra di Petkovic a condurre le danze tanto che è Agliardi il più impegnato dei due portieri. Dopo un'occasione per il Bologna in avvio con una mezza rovesciata di Diamanti fuori di poco, i biancocelesti crescono. Al 13' Candreva entra in area, supera Sorensen e da posizione decentrata impegna Agliardi.

Con il gioco che ristagna per lo più a centrocampo bisogna attendere il 44' per vedere un'altra occasione, ancora per la Lazio. Su un calcio di punizione dalla trequarti, Biava da posizione ravvicinata chiama alla prodezza il portiere rossoblu. Il secondo tempo inizia con quasi dieci minuti di ritardo a causa di un guasto ai riflettori dello stadio. Ripresa che è tutta di marca rossoblu. La squadra di Pioli cresce, capisce che la vittoria non è arragiungubile. Al 50' Gilardino serve in area Taider, tiro ravvicinato respinto alla disperata da Radu. Ancora Taider protagonista al quarto d'ora, un suo tirocross diventa un assist per Gilardino, che in spaccata prova a battere Marchetti ma senza fortuna. Lazio che senza Klose mostra poco peso in attacco, l'unica occasione capita a Mauri che non arriva di un soffio su un assist in profondità di Kozak.

Intorno alla mezzora Petkovic rompe gli indugi e manda in campo il tedesco al fianco di Kozak e toglie Candreva. Klose però non è al meglio e non incide sul match. Nel finale per la Lazio si mette male quando Damato espelle Kozak per doppia ammonizione. Pioli inserisce subito Pasquato al posto di Khrin per rivitalizzare l'attacco ed è proprio il neo entrato, quasi al 90', a chiamare Marchetti alla parata salva risultato con un tiro da fuori area. E' l'ultima emozione di una partita abbastanza avara sotto questo aspetto, per entrambe le squadre ancora tanti i punti di domanda su quelle che potranno essere le prospettive presenti e future.

BOLOGNA - LAZIO 0-0

BOLOGNA: Agliardi; Motta, Antonsson, Sørensen, Cherubin; Krhin (87' Pasquato), Perez (48' Guarente), Taider; Kone (78' Morleo), Diamanti; Gilardino. All. Pioli.

LAZIO: Marchetti; Cavanda, Biava, Ciani, Radu; Ledesma; Candreva (77' Klose), Gonzalez (68' Lulic), Hernanes, Mauri (90' Onazi); Kozak. All. Petkovic.

Arbitro: Damato di Barletta.

Note: espulso per doppia ammonizione Kozak all'86'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata