Serie A, Palermo corsaro al Bentegodi: Vazquez affonda il Verona
Successo importante in chiave salvezza per i rosanero

Verona, 10 gen. (LaPresse) - Un gol di Vazquez e una serie di grandi parate di Sorrentino consentono al Palermo di espugnare il Bentegodi e condannare il Verona all'ennesima sconfitta. Davide Ballardini salva la sua panchina, mentre è ufficialmente in bilico quella di Gigi Del Neri. Tre punti pesanti per il Palermo, che tiene a distanza il Genoa e soprattutto stacca il Frosinone terzultimo ora a -6. Il Verona resta sul fondo della classifica con 8 punti, senza vittorie in campionato e con la salvezza distante ora 11 punti. Agli scaligeri servirà una autentica impresa per restare in Serie A.

 

Il Verona ritrova Toni in avanti al fianco di Pazzini, nel Palermo regolarmente in campo Sorrentino nonostante le voci di una lite con Ballardini. Meglio l'Hellas nel primo tempo, ma a segnare sono i rosanero. I padroni di casa trovano sulla loro strada un super Sorrentino, che si oppone da campione prima su Ionita e poi su Pazzini. Verona ancora pericoloso con Wszolek, fermato da Andelkovic. Al 28', alla prima occasione buona, il Palermo passa: tiro ciabattato di Jajalo dal limite, Vazquez controlla in area di rigore e piazza la palla nell'angolino.

 

Nella ripresa il Verona attacca a pieno organico, provando a sfruttare soprattutto la presenza in area di Pazzini e Toni. Proprio Pazzini sfiora il pari, fermato alla disperata in spaccata da Goldaniga. E' poi il Palermo a sfiorare il raddoppio prima con un colpo di testa di Trajkovski di poco a lato, poi con un tiro a colpo sicuro di Jajalo da centroarea salvato da Sala e infine con una incornata di Goldaniga respinga da Gollini. Nell'assalto finale, il Verona è anche sfortunato con un palo colpito da Souprayen. Grave, invece, l'errore di Pazzini poco dopo la mezzora quando tutto solo in area spara alle stelle su cross di Emanuelson. Da segnalare nel recupero l'esordio nel Palermo del neo acquisto Cristante.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata