Serie A, Napoli conquista la Champions. Mazzarri: Gruppo eccezionale

Bologna, 8 mag. (LaPresse/Italia Media) - Hanno trascinato il Napoli per tutta la stagione. È giusto che fossero Hamsik e Cavani a mettere il sigillo sul secondo posto aritmetico degli azzurri. I due top player segnano i gol che stendono il Bologna, poi Dzemaili mette il punto esclamativo sulla vittoria che regala al Napoli la qualificazione diretta alla prossima Champions League. Le preoccupazioni per i possibili addii di Cavani e Mazzarri sono lontane, gli azzurri stasera fanno festa.

Una gioia meritata come dicono i numeri, che parlano di record di punti in un campionato a 20 squadre (75) e di vittorie esterne (9). Il Bologna combatte per un tempo, picchia addirittura, volendo sfogare la rabbia del 6-0 dell'Olimpico di domenica. Ma nella ripresa capitola, fulminato dal sinistro di Hamsik e dal contropiede perfetto sull'asse Insigne-Cavani: fallo di Stojanovic sull'uruguaiano e rigore trasformato dal Matador, sempre più capocannoniere con 27 gol. Poi Dzemaili fa 3-0, e la festa può cominciare.

Nel dopo partita grande gioia in casa azzurra. "Una vittoria da grande squadra! Dopo la Champions ora divertiamoci. Grazie ragazzi, grazie Mazzarri, grazie tifosi". Così Aurelio De Laurentiis su Twitter. "Abbiamo conquistato il secondo posto e siamo molto contenti di questo", dichiara Marek Hamsik ai microfoni di Sky Sport. "Sicuramente, dispiace per le partite che abbiamo sbagliato, ma per come si è messo il campionato, è veramente il nostro scudetto", ha detto lo slovacco. Un Napoli che ha dimostrato nell'ultimo mese e mezzo di aver raggiunto quella maturità che era mancata ad inizio anno. "Sicuramente - dichiara Hamsik - perché ci siamo messi là, abbiamo discusso, non abbiamo mollato, abbiamo fatto grandi partite e tantissimi punti". Quindi Hamsik lancia un messaggio a Cavani e Mazzarri. "Posso solo ripetermi, io voglio che rimangano, perché il progetto c'è, abbiamo fatto grandi risultati in questi tre anni e sicuramente vogliamo proseguire su questo passo", dichiara Hamsik. Può essere un grande Napoli anche senza di loro? "Non lo so, è difficile pensare di perdere un giocatore che fa 100 gol in tre anni e un mister che ci ha fatto lottare per lo scudetto. Però, questo è il calcio e si vedrà", conclude Hamsik.

"E' un traguardo eccezionale, abbiamo fatto il record di punti. Se vinciamo le ultime due partite battiamo anche la media punti di Maradona. Sono contentissimo per quello che abbiamo fatto e per quanto possiamo ancora fare". Così Walter Mazzarri ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro il Bologna e la qualificazione diretta alla prossima Champions League. "Quest'anno è stata più bella della prima Champions, perchè quando parti con il favore del pronostico e arrivi dopo una Juve che ha fato quaslcosa di speciale, non era facile. Siamo stati bravi, complimenti ai ragazzi che sono stati eccezionali". Un Mazzarri che non si accontenta: "Con il Siena e con la Roma vorrei giocare bene e vincere le partite, dando spazio a chi ha giocato meno e meritava di giocare di più". Inevitabile parlare di futuro: "Ho deciso di non accettare il rinnovo del contratto, voglio fare il massimo dei punti e poi parlare con me stesso e vedere cosa fare. De Laurentiis? Anche oggi ci ho parlato. Comunque ho ringraziato tutti, anche chi ha giocato poco, perchè sono stati tutti fondamentali. È una squadra che ha un'anima, tutti uniti e mi sono sentito con il cuore di ringraziarli".

BOLOGNA - NAPOLI 0-3

RETI: Hamsik (N) 8' st, Cavani (N) 18' st rig., Dzemaili (N) 22' s.t.

BOLOGNA: Stojanovic; Motta, Sorensen, Carvalho (Naldo 37' s.t.), Morleo; Taider, Perez (Pazienza 11' s.t.), Kone (Moscardelli 22' s.t.); Diamanti, Christodoulopoulos; Gilardino. A disp. Agliardi, Lombardi, Natali, Khrin, Garics, Abero, Riverola, Gabbiadini, Pasquato. All. Pioli.

NAPOLI: De Sanctis; Rolando, Cannavaro, Britos; Maggio, Dzemaili, Behrami (Inler 23' p.t.), Hamsik (El Kaddouri 33' s.t.), Zuniga; Insigne (Pandev 24' s.t.); Cavani. A disp. Rosati, Colombo, Grava, Gamberini, Mesto, Armero, Radosevic,Donadel, Calaiò. All. Mazzarri.

ARBITRO: Massa.

NOTE: ammoniti Gilardino (B), Kone (B), Dzemaili (N), Perez (B), Diamanti (B), Britos (N). Espulso al 38' p.t. il team manager Santoro (N) per proteste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata