Serie A, Napoli avverte Juve: Zapata e Mertens stendono il Parma al San Paolo

Napoli, 18 dic. (LaPresse) - Riscatto Napoli. La squadra di Rafa Benitez supera 2-0 il Parma al San Paolo e si mette alle spalle la bruciante sconfitta di domenica scorsa contro il Milan. Con Higuain inizialmente in panchina, ci pensano Duvan Zapata e Dries Mertens a domare le scarse velleità di un Parma apparso poco combattivo e quasi rassegnato al suo destino di vittima sacrificale. Una prestazione in scioltezza quella degli azzurri, che si presentano così con il morale rinfrancato all'appuntamento di lunedì per la finale di Supercoppa italiana contro la Juventus. Un successo che proietta momentaneamente il club del presidente De Laurentiis al terzo posto da solo in classifica in attasa delle altre partite della 16/a giornata. La testa di Benitez sembra già rivolta alla trasferta in Qatar, vista la rinuncia ad Higuain e Koulibaly, almeno dal 1'. Lo spagnolo schiera Britos ed Henrique centrali di difesa, Zapata centravanti davanti a Callejon, Hamsik e Mertens. Donadoni, dal canto suo, lascia in panchina Lodi, mentre in attacco conferma la fiducia a Palladino e Cassano. Dopo lo scampolo di gara contro il Cagliari, torna nell'undici titolare Gabriel Paletta.

Primo tempo dominato dal Napoli, con un Parma che non crea pericoli e che crolla di fronte ai primi attacchi dei partenopei. La squadre di Donadoni è inconsistente, l'impressione è che i problemi siano più mentali che tecnici. Napoli che parte in controllo, dopo una fase di studio al primo affondo passa: al 19' Maggio serve Zapata spalle alla porta, il colombiano resiste a Paletta si gira e trafigge Mirante di sinistro. Passano poco più di dieci minuti e Gobbi stende Callejon in area, per l'arbitro è rigore. Dal dischetto Mertens supera Mirante, prima rete stagionale per l'attaccante belga. Il Parma accusa l'uno-due e non reagisce, dal canto suo il Napoli non affonda più di tanto quasi a risparmiare energie.

Zapata si conferma il più in palla nel Napoli anche in avvio di ripresa, quando dopo due minuti ruba palla a Galloppa e si invola verso la porta crociata fermato solo da Mirante in uscita. Napoli che va avanti al piccolo trotto rendendosi comunque ancora pericoloso in un paio di circostanze con Callejon. Benitez è costretto a sostituire l'acciaccato Mertens con De Guzman, successivamente tocca anche ad Higuain al posto di Zapata. Il Parma prova a scuotersi dal torpore intorno alla mezzora con una bella azione di Cassano che appoggia per Lodi, il cui sinistro colpisce il palo alla destra di Rafael. Replica del Napoli immediata con il neo entrato Higuain che si accentra da destra ed impegna Mirante con il sinistro. Il Pipita nei pochi minuti in campo dimostra grande voglia e nel finale si vede anche annullare un gol per fuorigioco dopo una respinta di Mirante su tiro di Hamsik dal limite.

NAPOLI - PARMA 2-0.

RETI: 18' pt Zapata (N), 29' pt Mertens (N).

NAPOLI: Rafael; Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam; Gargano, David Lopez; Mertens (20' st De Guzman), Hamsik, Callejon (35' st Jorginho); Duvan Zapata (25' st Higuain). A disp.: Colombo, Andujar, Mesto, Koulibaly, Radosevic. All. Benitez.

PARMA: Mirante; Lucarelli, Santacroce (30' st Mendes), Paletta; Gobbi, Mauri, Acquah, Galloppa (13' st Lodi), De Ceglie (1' st Rispoli); Cassano, Palladino. Iacobucci, Cordaz, Costa, Felipe, Ristovski, Mariga, Bidaooui, Souza, Belfodil. All. Donadoni.

Arbitro: Di Bello.

Note: ammoniti Gobbi (P), Galloppa (P), Santacroce (P), Britos (N), Mendes (P).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata