Serie A, Napoli-Inter 4-2 nel posticipo: ritorno amaro per Mazzarri al S. Paolo

Napoli, 15 dic. (LaPresse) - Ritorno amaro per Walter Mazzarri al San Paolo, la sua Inter viene sonoramente sconfitta dal Napoli di Rafa Benitez per 4-2 e vede sempre più allontanarsi la vetta della classifica. Proprio nel giorno in cui emergono i primi scricchiolii nel rapporto tra Thohir e Moratti, i nerazzurri non riescono a dare sul campo una risposta ai tanti dubbi che li circondano. Inter che non vince a Napoli dal 97' e che ha fatto solo due punti nelle ultime otto trasferte. Smaltita la delusione in Champions, invece, la squadra di Benitez conferma di aver ritrovato lo smalto di inizio stagione. Attacco dalla forza esplosiva, con Higuain e Callejon che segnano gol a raffica. Ancora da rivedere la difesa, che anche oggi ha denotato qualche pecca di troppo. Napoli che torna a -8 dalla Juve capolista e a -2 dalla Roma attesa dal posticipo contro il Milan domani.

L'accoglienza del San Paolo per Walter Mazzarri è fatta di cori e striscioni da una parte, fischi dall'altra. Primo tempo spettacolare e per cuori forti, con cinque gol e tante emozioni. Azzurri meritatamente in vantaggio, ma l'Inter è viva. I nerazzurri pagano una difesa a dir poco balbettante, punita dall'attacco spietato del Napoli. La squadra di Benitez passa dopo solo 9' con un gran sinistro al volo di Higuain, abile a intercettare in area una respinta corta di Nagatomo. Al 26' ancora azzurri pericolosi con un incrocio dei pali colpito da Insigne al termine di una rapida ripartenza. La partita si infiamma negli ultimi dieci minuti: al 35' l'Inter pareggia con Cambiasso, abile da centro area a insaccare un gross dalla destra di Guarin. La reazione del Napoli è furiosa: al 38' Higuain di esterno lancia Dzemaili, che con un bel colpo di tacco al limite innesca Mertens per il destro vincente del 2-1. Passano due minuti ed è proprio Dzemaili a firmare il 3-1, ribadendo in rete un tiro di Mertens respinto da Handanovic. L'Inter però non molla e prima dell'intervallo accorcia le distanze con Nagatomo, che da due passi deposita in fondo al sacco un cross dalla destra ancora di Guarin.

Secondo tempo che vede ancora il Napoli partire meglio, con Insigne che impegna Handanovic con un destro da posizione defilata. L'Inter prova a scuotersi e al 22' sfiora il pari con Guarin che da ottima posizione vede la sua conclusione deviata in angolo da Rafeal in uscita, nell'occasione il portiere azzurro si fa male e rischia di uscire. La svolta della gara arriva dopo pochi minuti, quando Alvarez viene espulso per doppia ammonizione dopo un ingenuo fallo di mani. Per l'Inter ora si fa dura. Nel Napoli, intanto, esce Higuain acciaccato. Benitez ridisegna la squadra inserendo Behrami e spostando Callejon in attacco. E' proprio lo spagnolo a firmare il gol del 4-2 al 36' su assist di Insigne, ottavo centro stagionale per l'ex Real Madrid. Nel finale c'è da registrare anche un rigore fallito dal Napoli con il neo entrato Pandev, che prima si procura il penalty e poi se lo fa parare da Handanovic.

NAPOLI - INTER 4-2

RETI: 9' pt Higuain (N), 35' pt Cambiasso (I), 38' pt Mertens (N), 40' pt Dzemaili (N), 45' pt Nagatomo (I), 36' st Callejon (N).

NAPOLI: Rafael; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere (45' st Pandev); Inler, Dzemaili; Insigne, Callejón, Mertens (39' st Armero); Higuain (32' st Behrami). A disp.: Reina, Cannavaro, Britos, Uvini, Radosevic, Zapata, Bariti. All. Benitez.

NTER: Handanovic; Campagnaro (36' st Icardi), Ranocchia, Rolando; Jonathan, Taider (16' st Kovacic), Cambiasso, Alvarez, Nagatomo; Guarin; Palacio?. A disp.: Castellazzi, Carrizo, Zanetti, Juan Jesus, Andreolli, Belfodil, Mudingayi, Kuzmanovic, Wallace, Pereira. All.: Mazzarri.

Arbitro: Tagliavento.

Note: espulso Alvarez (I) al 28' st. ammoniti Inler (N), Insigne (N), Alvarez (I), Ranocchia (I).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata