Serie A, Milan non va oltre pari a Cesena: a Succi risponde Rami, espulso Zapata

Cesena, 28 set. (LaPresse/Italia Media) - Non arriva la svolta per il Milan di Pippo Inzaghi. A Cesena i rossoneri controllano la partita, ma lo fanno a ritmo troppo basso per far saltare l'impianto tattico di Bisoli, in difficoltà solo sulle accelerazioni di Menez nel primo tempo. E nel finale, con il Milan in dieci per il rosso a Zapata, il Cesena con un po' più di coraggio avrebbe anche potuto mettere in maggiore difficoltà i rossoneri. Il pari, alla fine, risulta giusto, ma al Milan, senza vittorie dalla seconda giornata, serviva ben altro per rilanciarsi. Non è servito neanche il cambio di modulo di Inzaghi, anche se il 4-2-3-1 in avvio pare promettere bene. Al 6', su punizione di Bonaventura, una spizzata di Torres chiama alla parata Leali. Lo spagnolo urla quasi al gol due minuti dopo, quando un suo tocco sotto misura viene stoppato sulla linea da Volta. Il Milan pare poter sbloccare presto la gara, ma conferma subito tutte le sue incertezze in difesa. Il Cesena, infatti, al primo tentativo nella metà campo rossonera, passa, anche grazie al gentile contributo di Abbiati: su un tiro innocuo di Marilungo, il portiere di fatto stoppa di mano la palla per Succi, che fa 1-0.

Il Milan replica sui piazzati: Honda prima chiama alla parata Leali su punizione, poi da corner pennella per Rami che firma l'1-1. In avvio di ripresa un diagonale di Coppola mette paura al Milan, che riprende poi il suo possesso palla, molto più lento, però, rispetto al primo tempo. Il Cesena, invece, appare più combattivo e sempre pronto a ripartire, soprattutto con il neo-entrato Defrel. Al 28' il francese viene steso al limite da Zapata, giudicato ultimo uomo da Guida e quindi espulso. Anche in dieci, però, il Milan tiene il possesso palla, cercando spesso il pallone alto per Pazzini, entrato per uno spento Torres, ma sente un brivido correre sulla schiena quando Lucchini mette in rete in mischia su angolo di Defrel, al 38': Guida annulla per un precedente fallo di Cascione. La stanchezza, poi, fa il resto, blindando l'1-1.

CESENA - MILAN 1-1

MARCATORI: Succi (C) 10' p.t., Rami (M) 19' p.t..

CESENA: Leali; Capelli (Perico 27' s.t.), Volta, Lucchini, Renzetti; Zè Eduardo (De Feudis 1' s.t.), Cascione, Coppola; Brienza; Succi (Defrel 17' s.t.), Marilungo. A disp. Agliardi, Bressan, Krajnc, Mazzotta, Giorgi, Garritano, Djuric, A.Rodriguez. All. Bisoli.

MILAN: Abbiati; Abate, Rami, Zapata, De Sciglio; De Jong, Poli (Essien 26' s.t.); Honda (Alex 30' s.t.), Menez, Bonaventura; Torres (Pazzini 26' s.t.). A disp. Agazzi, Mexes, Bonera, Armero, Albertazzi, Gori, Muntari, Niang, El Shaarawy. All. Inzaghi.

ARBITRO: Guida.

NOTE: espulso Zapata (M) al 28' s.t. per interruzione di una chiara occasione da gol. Ammoniti Coppola (C), Cascione (C), Bonaventura (M), Renzetti (C), De Jong (M), De Feudis (C).

www.sportevai.it

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata