Serie A, Milan in Champions. Balotelli e Mexes domano il Siena

Torino, 19 mag. (LaPresse) - Dall'incubo alla gioia. Per quasi 80 minuti, il Milan si 'vede' in Europa League. Poi, nel finale, arriva la rimonta firmata da Balotelli e Mexes. I rossoneri espugnano così il campo di un generoso Siena (1-2) nel match dell'ultima giornata di Serie A e respingono l'assalto della Fiorentina al terzo posto, conquistando i preliminari di Champions League. Partita soffertissima per la squadra di Allegri, contro una squadra già retrocessa ma desiderosa di congedarsi dalla Serie A a testa alta. Contrariamente a quanto si potesse pensare, è gara vera. Come prevedibile, il Milan si proietta subito in attacco affidandosi al tridente Robinho-Balotelli-Niang. Dopo due minuti l'ex City prova a spaventare subito la retroguardia senese con un'incursione che culmina in un gran destro deviato in angolo da Pegolo. Ancora lavoro per il portiere bianconero al 21', quando è chiamato alla gran risposta sul sinistro a giro di Robinho, destinato al 'sette'.

Gli attacchi rossoneri sono però confusi e il Siena è attentissimo a coprire tutti gli spazi. E a sorpresa i toscani sbloccano il risultato. E' il 25' quando, su un cross di Rosina verso il centro, Terzi è liberissimo di staccare di testa per l'1-0. Doccia gelata per i rossoneri, tanto più che contemporaneamente la Fiorentina stravince a Pescara. La reazione del Milan è nella traversa colpita con un colpo di testa di Balotelli quattro minuti dopo, sul cross di Abate. Gradualmente però la squadra di Allegri sembra spegnersi. Ancora SuperMario, prima dell'intervallo, sfiora il pareggio con una punizione dai 30 metri che trova l'ottima risposta di Pegolo. Nella ripresa Allegri gioca subito la carta Pazzini e rispedisce in panchina Niang. Al 13', dentro anche El Shaarawy per Nocerino: rossoneri a quattro punte. Balotelli prova a scuotere i suoi con un destro dal limite (21'), poi è il Faraone ad avvicinarsi alla rete di testa: palla alta sulla traversa (23'). Tegola sui rossoneri un minuto dopo: Ambrosini entra duro su Calello, secondo giallo e doccia anticipata.

L'inferiorità numerica dura giusto due minuti perché Bergonzi mostra il rosso anche a Terlizzi, reo di un intervento su Pazzini. Le avanzate rossonere però sono velleitarie. La svolta tanto attesa dal Milan arriva al 38': Felipe atterra in area Balotelli, per l'arbitro è rigore. Decisione che fa infuriare Iachini, espulso per proteste. Dal dischetto si presenta lo stesso attaccante, infallibile: 1-1. Ritrovata la speranza, il Milan trova la rete scaccia incubi al 42'. E' Mexes, improvvisato goleador, a ribadire in rete sulla respinta di Pegolo per il gol dell'1-2 che spedisce i rossoneri ai preliminari di Champions League.

SIENA-MILAN 1-2

RETI: 25' pt Terzi; 39' st rigore Balotelli, 42' Mexes.

SIENA: Pegolo; Terzi, Terlizzi, Felipe; Vitiello, Calello, Bolzoni, Della Rocca, Rubin (45' st Bogdani); Rosina (16' st Agra), Emeghara (30' st Paci). A disposizione: Farelli, Uvini, Angelo, Belmonte, Matheu, Valiani, Verre, Sestu, Paolucci. All. Iachini.

MILAN: Abbiati; Abate (33' st Constant), Zapata, Mexes, De Sciglio; Nocerino (15' st El Shaarawy), Montolivo, Ambrosini; Robinho, Balotelli, Niang (1' st Pazzini). A disposizione: Gabriel, Amelia, Yepes, Bonera, Antonini, Zaccardo, Salamon, Traoré. All. Allegri.

ARBITRO: Bergonzi.

NOTE. Ammoniti: Terlizzi (S), Ambrosini (M), Vitiello (S), Rubin (S), Felipe (S) Espulsi: Ambrosini (M) 24' st, Terlizzi (S) 25' st, Iachini (tecnico Siena) al 38' st.

I risultati della 38/a e ultima giornata di Serie A: Cagliari-Lazio 1-0, Inter-Udinese 2-5, Palermo-Parma 1-3, Pescara-Fiorentina 1-5, Roma-Napoli 2-1, Siena-Milan 1-2, Torino-Catania 2-2.

La classifica di Serie A dopo la 38/a e ultima giornata. Juventus 87 punti, Napoli 78, Milan 72, Fiorentina 70, Udinese 66, Roma 62, Lazio 61, Catania 56, Inter 54, Parma 49, Cagliari 47, Chievo 45, Bologna 44, Sampdoria 42 (-1), Atalanta 40 (-2), Torino 39 (-1), Genoa 38, Palermo 32, Siena 30 (-6), Pescara 22.

Questi i verdetti: Juventus (campione d'Italia) e Napoli qualificate direttamente alla fase a gironi di Champions League. Milan qualificato ai preliminari di Champions League. Fiorentina e Udinese qualificate in Europa League. Retrocedono in Serie B Palermo, Siena e Pescara.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata