Serie A, Milan e Toro 1-1: Immobile spaventa i rossoneri, Rami lo riagguanta

Milano, 1 feb. (LaPresse) - Milan e Torino concludono sull'1-1 in quello che si poteva definire uno spareggio per l'Europa League, impensabile a fine stagione visti gli obiettivi di partenza delle due squadre. Solo un punto, ma i rossoneri di Seedorf compiono se non altro un altro passo in avanti lungo la difficile risalita, allungando la striscia positiva. Non basta la prima rete in rossonero di Rami e un buon secondo tempo per centrare il successo. Il Milan sale a quota 29. I granata di Ventura non temono l'effetto San Siro: giocano un ottimo primo tempo, chiuso in vantaggio con la rete di un Immobile pronto per la Nazionale, reggono nel secondo e conquistano un punto prezioso e meritato, a conferma dell'eccellente campionato fin qui disputato. Cerci e compagni salgono a 33 punti e agganciano provvisoriamente l'Inter. Sono 21 i punti conquistati dai granata nelle ultime dieci partite: una media, appunto, da Europa.

Subito pericoloso il Milan dopo appena due minuti e subito lavoro per Padelli, chiamato a deviare sopra la traversa la girata fulminea di Pazzini. Ma è il Toro, in completo azzurro, a passare al primo vero affondo: sul lancio di Masiello Immobile scatta in contropiede, supera Bonera in dribbling e batte Abbiati di piatto destro. Bravo l'attaccante granata, meno la difesa rossonera che lo tiene in gioco. La rete gela San Siro. Superato lo smarrimento, i rossoneri si buttano alla ricerca del pareggio e a sfiorarlo è ancora Pazzini, dopo un tiro rimpallato di Robinho: Padelli è attento sulla meravigliosa acrobazia dell'attaccante. Ma il Toro non sta certo a guardare e affonda nuovamente in contropiede: Cerci dalla destra serve un pallone d'oro per la testa di Farnerud, ma lo svedese spreca incredibilmente da due passi spedendo alto. Al Milan non manca l'impegno, ma Montolivo e compagni non riescono a trovare varchi contro un Toro ottimamente schierato in difesa. In chiusura di tempo ci prova Kakà dal limite: Padelli non si fa sorprendere e vola in angolo.

Seedorf si fa sentire negli spogliatoi e il Milan trova subito il pareggio in apertura di ripresa. La firma è quella di Rami che libera dai 20 metri un destro che una deviazione di Glik rende imparabile: 1-1 dopo quattro minuti. La rete, prima del francese in rossonero, galvanizza i padroni di casa che provano ad aumentare la pressione. Robinho batte Padelli su servizio di Kakà ma Damato annulla per fuorigioco. L'iniziativa rimane nei piedi rossoneri, ma il fortino granata resiste senza troppi patemi. Seedorf gioca la carta Saponara e richiama un Robinho salutato con sonori fischi. Poco dopo è Montolivo a spaventare il Toro su punizione. Anche Petagna, entrato per Honda, non produce risultati. Finisce con un giusto 1-1.

MILAN-TORINO 1-1

Marcatori: 18' pt Immobile (T), 4' st Rami (M).

Milan: Abbiati; De Sciglio, Bonera, Rami, Emanuelson; Montolivo, Muntari (18' st De Jong); Honda (43' st Petagna), Kakà, Robinho (30' st Saponara); Pazzini. A disposizione: Amelia, Gabriel, Abate, Constant, Mexes, Zaccardo, Petagna, Essien, Cristante. All. Seedorf.

Torino: Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Basha (24' st Kurtic), Vives, Farnerud (8' st El Kaddouri), S. Masiello; Cerci (48' st Meggiorini), Immobile. A disposizione: Gomis, Berni, Bovo, Rodriguez, Tachtsidis, Pasquale, Barreto, Meggiorini. All. Ventura.

Arbitro: Damato.

Note. Ammoniti: Vives, Maksimovic (T); Pazzini, Bonera (M).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata