Serie A, Menez-Bonaventura: Milan batte Napoli 2-0 e mette terzo posto nel mirino

Milano, 14 dic. (LaPresse) - Il Milan vince lo 'spareggio' europeo contro il Napoli (2-0) ed incassa tre punti d'oro per nutrire il sogno terzo posto. Lo scatenato Menez e Bonaventura, due dei nuovi volti della stagione rossonera e tra i migliori della partita, regalano con un gol per tempo un meritato successo alla squadra di Inzaghi. Tanti i meriti dei rossoneri, protagonisti di una prestazione di sacrificio e molta sostanza. Serata decisamente negativa la serata degli uomini di Benitez, non all'altezza della situazione. I partenopei potevano salire al terzo posto in solitaria ed invece subiscono l'aggancio proprio del Milan: entrambe sono a 24 punti, a -2 dal 'gruppone' delle terze formato da Lazio, Sampdoria e Genoa.

Fuori per influenza Torres, è sempre il 'falso nueve' Menez a guidare l'attacco del Milan. El Shaarawy si accomoda in panchina. A centrocampo ci sono Honda e Poli. Benitez lascia in panchina Hasmik, schiera De Guzman e si affida ad Higuain per scardinare la difesa rossonera. Alla prima vera occasione, il Milan passa: Bonaventura serve splendidamente Menez, il francese si libera di Koulibaly e Mesto e di sinistro batte Rafael in uscita: 1-0 dopo appena otto minuti. Il Napoli prova a riorganizzarsi e si rende pericoloso con un tiro di David Lopez, respinto con i pugni da Diego Lopez, bravo anche sul successivo tentativo, di prima, di Callejon. Ancora lo spagnolo, poco dopo, prova il diagonale da posizione defilata, ma il portiere rossonero è attento e blocca a terra. Il Napoli spinge ed insiste, Montolivo prova ad allentare la pressione con una conclusione che viene deviata in corner da Koulibaly. Poi è Poli ad impensierire la retroguardia azzurra penetrando in area, ma l'ex Sampdoria non riesce ad inquadrare lo specchio e manda a lato di un nulla. Rischia, poi, il Milan con Mexes che a momenti infila la propria porta intervenendo in spaccata sulla girata di Higuain. Il Napoli rientra in campo sfoderando un gran pressing ma ad andare in rete sono ancora i rossoneri: Armero pennella il cross dalla sinistra, inserimento perfetto di Bonaventura che di testa trafigge Rafael sul secondo palo per il 2-0 (8').

Sulle ali dell'entusiasmo, la squadra di Inzaghi si rende ancora minacciosa con Poli, che spreca l'assist di Menez da ottima posizione. I rossoneri possono agire in contropiede e sugli sviluppi di uno di questi, Montolivo non riesce a sfruttare a dovere il servizio di Honda, protagonista di una sgroppata di 40 metri. Benitez corre ai ripari e getta nella mischia Hasmik richiamando Jorginho. Ma è ancora il Milan a creare pericoli con un gran spunto di Menez, che brucia tre giocatori del Napoli ma vede la sua conclusione deviata in angolo da Koulibaly. Intanto, l'acciaccato Rami lascia il posto a Zapata. Più tardi, Muntari prenderà il posto di Poli in mezzo. Un altro Zapata, stavolta quello del Napoli, rileva Mertens sulla sponda ospite. A centrocampo Benitez inserisce Gargano per De Guzman. L'attaccante colombiano, servito da David Lopez, prova subito a mettersi in mostra facendo sponda per Higuain, destro del 'Pipita' e palla fuori di poco. Ultimo cambio per Inzaghi, con Essien che sostituisce Montolivo. Ma il finale è tutto di marca napoletana. Ancora Higuain, con la forza della disperazione, scarica il destro dal limite ma trova sulla sua strada l'ottimo Lopez, che dice 'no' con i pugni. Ultimi brividi ancora creati dal Napoli, di testa, da Callejon prima e da Zapata poi. Poi, al fischio finale, è festa Milan.

MILAN-NAPOLI 2-0

Marcatori: 6' Menez, 7' st Bonaventura.

Milan: Diego Lopez; Bonera, Rami (20' st C. Zapata), Mexes, Armero; Montolivo (40' st Essien), De Jong, Poli (32' st Muntari); Bonaventura, Menez, Honda. A disposizione: Abbiati, Agazzi, Albertazzi, Zaccardo, Saponara, Pazzini, El Shaarawy. All. Inzaghi.

Napoli: Rafael; Mesto, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Jorginho (16' st Hamsik); Callejon, De Guzman (32' st Gargano), Mertens (27' st D. Zapata); Higuain. A disposizione: Andujar, Colombo, Henrique, Britos, Inler. All. Benitez.

Arbitro: Damato.

Note. Ammoniti: Montolivo, Bonera, Poli (M); Ghoulam, Albiol (N).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata