Serie A, Lazio espugna Livorno e si avvicina ad Europa. Amaranto nei guai

Livorno, 27 apr. (LaPresse/Italia Media) - Livorno sempre più vicino alla serie B e Lazio sempre più lanciata verso il sogno Europa League. Questo il verdetto di un match nervoso che ha visto il successo della squadra di Reja per 2-0. Una vittoria costruita nel primo tempo - quando, approfittando della paura dei padroni di casa, la Lazio ha preso sempre più campo agevolata anche dal vantaggio lampo - e messa al sicuro ad inizio ripresa senza che i labronici siano mai riusciti a invertire la tendenza. Non è servito al club toscano l'allontanamento di Di Carlo e il ritorno in panchina di Nicola: il Livorno ha mostrato gli stessi difetti e gli stessi errori di sempre. Come in occasione del vantaggio laziale dopo 8', quando Lucarelli lascia scorrere in area un pallone sul quale il "falso nueve" Mauri - schierato da Reja attaccante vista l'assenza di Klose - in mezza girata beffa sul primo palo Bardi. Lazio galvanizzata dal gol e Livorno frastornato ma se nel primo tempo Bardi riesce a salvare la sua porta ad inizio ripresa si consuma il tracollo definitivo dei locali. Per un mani di Rinaudo in area dopo 6' De Marco concede un rigore alla Lazio. L'ex Candreva non si commuove e segna il suo 12esimo gol stagionale che lo rende il centrocampista più prolifico della storia del club biancoceleste e che alimenta le speranze laziali d'Europa League.


LIVORNO-LAZIO 0-2

MARCATORI: Mauri (La) al 15' pt, Candreva su rig. (La) al 6' st.

LIVORNO: Bardi; Valentini (Bruzzi dal 34' st), Rinaudo, Emerson, Castellini (Piccini dal 18' st); Duncan, Biagianti, Greco (Belfodil dall'8' st); Paulinho, Siligardi, Mesbah. A disp: Aldegani, Anania, Gemiti, Tiritiello, Coda, Benassi, Mosquera, Bartolini, Borja. All. Nicola.

LAZIO: Berisha; Pereirinha, Ciani, Cana, Lulic; Onazi (Gonzalez dal 26' st), Ledesma, Biglia; Mauri; Candreva (F.Anderson dal 36' st), Keita (Perea dal 43' st). A disp. Strakosha, Guerrieri, Biava, Serpieri, Cavanda, Gonzalez, Crecco, Minala, Kakuta. All. Reja.

ARBITRO: De Marco di Chiavari.

NOTE: Ammoniti Rinaudo (Li), Bardi (Li), Mesbah (La), Pereirinha (La).

http://www.sportevai.it/

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata