Serie A, l'Atalanta doma il Chievo: decide Cigarini nel finale

Bergamo, 2 mar. (LaPresse/Italia Media) - È arrivato dalla panchina l'uomo partita dell'Atalanta, pescato da Stefano Colantuono quando il Chievo pensava ormai di poter tornare a Verona con un punto prezioso, perché ottenuto in rimonta contro una squadra in superiorità numerica. Al 37', però, il tecnico della Dea ha tirato fuori il giovane Baselli per affidarsi al più esperto Cigarini, che al 41' ha pescato dalla distanza il jolly vittoria, un tiro che non ha lasciato scampo ad un Agazzi fino allora fondamentale per i gialloblù. Dopo l'iniziale vantaggio dei bergamaschi con Carmona - un destro sporco che al 21' aveva battuto Agazzi dal limite dell'area - l'Atalanta ha fallito in diverse occasioni in 2-0.

In avvio di ripresa prima Raimondi ha spedito alle stelle un pallone che meritava solo di essere spinto in rete, mentre pochi minuti dopo Bonaventura ha visto Agazzi deviare in angolo un tiro pericolosissimo, indirizzato all'angoli. Dea in controllo del match, specie dopo l'espulsione per somma di ammonizioni di Cesar, al 23' della ripresa, ma incapace di chiudere il match e punita al 27' dallo stacco di Dainelli, bravo a incornare in area bergamasca una punizione di Guarente. Sull'1-1 il Chievo ha addirittura sfiorato il vantaggio con Pellissier, che di testa ha chiamato ad un mezzo miracolo Consigli. Al 37' la mossa vincente di Colantuono, al 41' la rete che ha permesso all'Atalanta di tornare al successo dopo tre turni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata