Serie A, Juve e Fiorentina ko in casa. Il Milan regola il Siena

Torino, 6 gen. (LaPresse) - La Befana porta solo cenere a carbone nella calza della capolista Juventus, sconfitta a sorpresa 2-1 in casa dalla Sampdoria. La squadra di Conte pensava di aver già risolto la pratica dopo il vantaggio su rigore di Giovinco al 24' e l'espulsione di Berardi 32'; invece nel secondo tempo due prodezze del giovane Icardi al 53' e 69' consentono ai blucerchiati di espugnare Torino. Terza sconfitta stagionale per la Juve e seconda in casa (reduce da quattro vittorie consecutive), che vede ridotti ora a 5 i punti di vantaggio dalla Lazio seconda. Primo successo per Delio Rossi sulla panchina della Samp, reduce da tre sconfitte di fila. Stasera Napoli e Roma hanno una grossa chance di riavvicinarsi ai bianconeri nel posticipo del San Paolo.

Ma quello dello Juventus Stadium non è l'unico risultato clamoroso della giornata. Allo stadio Franchi, una Fiorentina forse troppo esaltata dall'arrivo di Giuseppe Rossi viene sorpresa in casa dal Pescara 2-0. Un super Perin para anche la luna, Jonathas al 57' e Celik al 90' firmano il blitz in Toscana per la squadra di Bergodi. Pescara al secondo successo di fila, primo ko interno stagionale per i viola di Montella.

A pochi giorni dalla cessione di Pato al Corinthians e in attesa di eventuali rinforzi, il Milan ritrova la vittoria. La squadra di Allegri supera 2-1 il Siena a San Siro al termine di una partita sofferte e risolta solo nel secondo tempo dalle reti di Bojan al 67' e Pazzini su rigore all'80'. Inutile il gol della bandiera dei bianconeri toscani con Paolucci all'87'. Con la quarta vittoria nelle ultime cinque partite, il Milan si conferma al settimo posto in classifica ma ora la zona Champions League è a cinque punti. Rossoneri braccati ad un punto dal sempre più sorprendente Parma di Roberto Donadoni. Gli emiliani si impongono per 2-1 al Tardini sul Palermo grazie alle reti di Belfodil al 62' e dell'ex Amauri al 92'. Nel mezzo l'illusorio pareggio rosanero dell'altro ex Budan all'85'.

Per quanto riguarda la zona calda della classifica, importantissime le vittorie casalinghe di Chievo e Genoa rispettivamente contro Atalanta e Bologna. Al Bentegodi di Verona, la squadra di Corini si impone per 1-0 con gol di Cofie al 37'. A Marassi, invece, il Grifone ritrova i gol di Borriello che con una doppietta al 57' e 73' firma il 2-0 ai danni del Bologna. Una vittoria che consente alla squadra di Del Neri di scavalcare il Cagliari e portarsi al quartultimo posto. In fondo alla classifica restano invece Palermo e Siena, rispettivamente a 15 e 11 punti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata