Serie A, Inter torna a vincere: Kovacic-Ranocchia stendono il Chievo

Verona, 15 dic. (LaPresse) - Al quarto tentativo, arriva la prima vittoria di Roberto Mancini in campionato sulla panchina dell'Inter. La squadra nerazzurra infatti supera 2-0 al 'Bentegodi' un ottimo Chievo Verona, che vede così interrotta la propria striscia di cinque risultati utili consecutivo, e ottiene tre punti fondamentali nella corsa all'Europa. Il risultato finale non deve però ingannare: gli ospiti hanno rischiato in diverse occasioni di prendere gol e solo un grande Handanovic, soprattutto nel primo tempo, ha permesso all'Inter di portare a casa senza troppi affanni la vittoria, complice anche l'espulsione tra i padroni di casa di Botta a venti minuti dalla fine.

La partita è vibrante fin dai primi minuti. Al 9' occasionissima per il Chievo con Paloschi che di testa da due passi esalta i riflessi di Handanovic. Dalla parte opposta al primo affondo la squadra di Mancini passa in vantaggio: Icardi di testa fa da sponda per l'inserimento di Kovacic che dall'area piccola supera facilmente Bizzarri. L'undici di Maran non accusa il colpo e si riorganizza, ma ancora una volta trova Handanovic sulla sua strada: al 35' solo un bell'intervento del portiere nega il gol a Meggiorini, autore di una splendida rovesciata. Nel finale un tiro cross di Sardo scheggia il palo e spaventa i tifosi nerazzurri. La ripresa non è meno avera di emozioni. Al 2' Nagatomo scende sulla sinistra e fa partire un diagonale che finisce di poco a lato. Immediata la replica dei clivensi: Birsa serve Paloschi che tenta una conclusione rasoterra che finisce di pochissimo a lato alla sinistra di Handanovic. Se dietro l'Inter corre qualche pericolo di troppo, in attacco l'undici di Mancini non si risparmia. Al 10' infatti D'Ambrosio calcia a botta sicura ma trova Meggiorini che salva tutto sulla riga. Un minuto dopo arriva comunque il raddoppio di Ranocchia, che segna una rete da centravanti vero colpendo di prima intenzione la palla crossata sulla sinistra da D'Ambrosio. Il Chievo prova a reagire ma al 28' rimane in dieci per qualche parola di troppo rivolta da Botta all'indirizzo del direttore di gara. L'espulsione rende il compito più agevole nel finale per i nerazzurri, che portano a casa un successo importante e guardano con maggiore ottimismo all'ultima gara del 2014 in programma con la Lazio.

CHIEVO VERONA-INTER 0-2

RETI: pt 19' Kovacic; st 10' Ranocchia.

CHIEVO VERONA: Bizzarri; Sardo, Gamberini, Cesar, Biraghi; Radovanovic, Izco, Hetemaj, Birsa; Paloschi, Meggiorini. A disp. Bardi, Seculin, Dainelli, Lazarevic, Maxi Lopez, Cofie, Botta, Schelotto, Edimar, Pellissier, Bellomo, Mangani. All. Maran.

INTER: Handanovic; Nagatomo, Ranocchia, Juan Jesus, D'Ambrosio; Guarin, Medel, Kuzmanovic; Kovacic; Icardi, Palacio A disp. Carrizo, Andreolli, Osvaldo, Campagnaro, Vidic, Obi, Dodò, Mbaye, Krhin, Donkor, M'Vila, Bonazzoli. All. Mancini.

ARBITRO: Massa.

NOTE: espulso Botta al 28' st per doppia ammonizione; ammoniti Izco, Cesar, Meggiorini (C), Handanovic (I).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata