Serie A, Ilicic risponde a De Jong: a Milan e Fiorentina va bene così, 1-1

Milano, 26 ott. (LaPresse) - Milan e Fiorentina si spartiscono la posta nel match che chiude l'ottava giornata di Serie A. A San Siro finisce 1-1 in un incontro molto tattico e caratterizzato da poche emozioni. Se il pubblico può recriminare per la mancanza di spettacolo in campo, Inzaghi e Montella possono ritenersi soddisfatti per un punto prezioso. Ma senza esultare, perché le due squadre non si dannano certo l'anima per vincere. Se i viola possono avanzare come scusa le fatiche patite in settimana per l'Europa League, sicuramente ci si aspettava qualcosa di più dai rossoneri dopo la vittoria sul campo del Verona. Il Milan manca il terzo posto e subisce l'aggancio in classifica della Lazio al quinto posto, la Fiorentina raggiunge quota 10 e conferma le difficoltà nel dare una svolta al proprio campionato fino ad ora privo di squilli.

Inzaghi lascia Torres in panchina e affida l'attacco ad El Shaarawy supportato da Menez e Honda. A centrocampo rientra De Jong, in difesa Zapata affianca Alex. In avanti, per i viola, ci sono Babacar e Cuadrado, con Mati Fernandez a dar manforte sulla trequarti. Primi minuti avari di emozioni, nei quali si fa preferire il Milan che però non trova sblocchi visto che i viola chiudono bene gli spazi. La porta della Fiorentina viene però inviolata al 26', quando sugli sviluppi di un angolo Zapata pesca al centro De Jong la cui incornata trafigge Neto per l'1-0. I viola non si abbattono e gradualmente alzano il baricentro in cerca del pareggio: Kurtic prova il destro dai 25 metri senza troppe pretese, la palla si spegne a lato. La squadra di Montella tiene in mano il gioco ma non riesce a sfondare, i rossoneri attendono per colpire eventualmente di rimessa. Si arriva all'intervallo senza emozioni degne di nota.

In apertura di ripresa, brivido per la retroguardia viola con Poli che su una ribattuta della difesa ospite di controbalzo spedisce sul fondo. Prova quindi a mettersi in luce Menez, che penetra in area e scarica un debole sinistro su Neto. Montella prova a dare vivacità al suo attacco inserendo Ilicic e richiamando Kurtic. La Fiorentina prova a sorprendere da fuori Abbiati con due conclusioni di Aquilani e Mati Fernandez, ma il gol arriva al 20' con il neo entrato: lo sloveno fulmina Abbiati con un diagonale dai 20 metri e rimette in carreggiata la Fiorentina. La risposta rossonera è in una girata di El Shaarawy, nessun pericolo per i viola. Nel Milan Bonaventura prende il posto di Poli, Montella manda in campo Vargas per Mati Fernandez. Inzaghi concede poi gli ultimi dieci minuti a Torres, ma nemmeno lo spagnolo, entrato per Menez, riesce ad incidere sul risultato.

MILAN-FIORENTINA 1-1

Marcatori: 25' De Jong (M), 19' st Ilicic (F).

Milan: Abbiati; Abate, Alex, Zapata, De Sciglio; Poli 5,5 (23' st Bonaventura), De Jong, Muntari; Honda, Menez (35' st Torres), El Shaarawy. A disposizione: Diego Lopez, Agazzi, Armero, Bonera, Rami, Essien, Saponara, Van Ginkel, Niang, Pazzini. All. Inzaghi.

Fiorentina: Neto; Tomovic, Savic, G. Rodriguez, Alonso; Kurtic 5 (9' st Ilicic), Aquilani, Borja Valero; Mati Fernandez 6 (25' st Vargas); Cuadrado, Babacar (35' st Badelj). A disposizione: Tatarusanu, Lupatelli, Basanta, Pasqual, Richards, Marin, Lazzari, Bernardeschi, Joaquin. All. Montella.

Arbitro: Banti.

Note. Ammoniti: Cuadrado, G. Rodriguez (F), Muntari, De Jong (M).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata