Serie A, il Napoli non vince più: 3-3 pirotecnico al San Paolo con Palermo

Napoli, 24 set. (LaPresse) - Il Napoli non sa più vincere. La squadra di Benitez contro il Palermo ritrova i gol mancati nelle uscite precedenti ma viene punita dalle solite amnesie difensiva ed esce dal San Paolo con un 3-3 che non può far felice l'ambiente partenopeo. Gli azzurri si ritrovano a metà classifica dopo quattro giornate con soli 4 punti all'attivo. Juve e Roma sono già lontanissime, ma anche in ottica zona Champions serve un immediato cambio di marcia se non si vorrà parlare di stagione da archiviare già in pieno inverno. Ottima prova invece per i siciliani, che non trovano la prima vittoria ma sicuramente lanciano un segnale importante in vista delle prossime partite.

Benitez schiera i migliori sulla tre quarti ma tiene a riposo Higuain, fin qui sempre in campo, lanciando dal 1' Zapata. Turnover anche sugli esterni con l'impiego di Henrique e Ghoulam al posto di Maggio e Zuniga. Dall'altra parte Iachini opta per un atteggiamento più offensivo inserendo Belotti accanto a Dybala e arretrando di qualche metro Vazquez. Al primo affondo i padroni di casa passano in vantaggio con Koulibaly, che con un poderoso colpo di testa batte Sorrentino. I rosanero sembrano scossi dal gol preso a freddo e rischiano grosso al 9' su un tiro di Hamsik che va vicinissimo all'incrocio dei pali. Due minuti dopo arriva comunque il raddoppio firmato Zapata, che tira di prima intenzione sotto l'incrocio dei pali su assist di Hamsik. La gara sembra in discesa per gli uomini di Benitez, ma al 18' Belotti la riapre, sempre sugli sviluppi di un calcio d'angolo, con un altro colpo di testa. Adesso è il Napoli a mostrare le solite amnesie difensive, e al 24' il punteggio è nuovamente in parità grazie al gol di Vazquez che arriva a rimorchio dopo l'affondo sulla destra di Morganella e batte Rafael. La gara vive di continui ribaltamenti di fronte e in pieno recupero il Napoli trova nuovamente la via del gol in contropiede con Callejon, bravo a capitalizzare l'assist di Gargano.

Nella ripresa i partenopei provano a chiudere i conti ma al 14' Sorrentino è bravo a chiudere lo specchio della porta a Zapata. I rosanero non cedono il passo e prima Belotti colpisce il palo con un tiro da fuori, poi realizza il 3-3 da due passi su cross dalla corsia mancina di Dybala, su cui Koulibaly in spaccata arriva in ritardo. Benitez tenta il tutto per tutto inserendo forze fresche come Insigne e Higuain, ma il Napoli non riesce pià a rendersi pericolo dalle parti di Sorrentino. La gara termina così con un 3-3 che sicuramente non può far felici i partenopei, mentre il Palermo dall'altra parte coglie un altro risultato di prestigio dopo il pareggio con l'Inter.

NAPOLI-PALERMO 3-3

MARCATORI: pt 2' Koulibaly (N), 11' Zapata (N), 18' Belotti (P), Vazquez (P), 46' Callejon (N); st 16' Belotti (P).

NAPOLI: Rafael; Henrique, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Gargano, Inler; Callejon, Hamsik (21' st De Guzman), Mertens (39' st Insigne); Zapata (25' st Higuain). A disp. Andujar, Colombo, Britos, Lopez, Maggio, Mesto, Michu, Zuniga. All. Benitez.

PALERMO: Sorrentino; Bamba, Terzi, Andelkovic; Morganella, Barreto (33' st Bolzoni), Vazquez, Daprelà (37' st Emerson); Rigoni; Belotti, Dybala (17' st Silva). A disp. Ujkani, Chochev, Feddal, Lazaar, Makienok, N'Goyi, Pisano, Quaison, Vitiello. All. Iachini.

ARBITRO: Doveri.

NOTE: ammoniti Koulibaly (N), Morganella, Silva, Bamba, Terzi (P).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata