Serie A, il Milan resiste un tempo: Napoli vince 3-0 al San Paolo nel posticipo

Napoli, 3 mag. (LaPresse) - Pronto riscatto del Napoli dopo il clamoroso cappotto subito a Empoli. La squadra di Rafa Benitez domina un Milan sempre più allo sbando e anche sfortunato per 3-0 con le reti di Hamsik, Higuain e Gabbiadini nel posticipo della 34/a giornata di Serie A. Rossoneri coraggiosi capaci di resistere più di sessanta minuti in dieci vista l'espulsione di De Sciglio dopo appena 45 secondi e con un Diego Lopez che ha parato un rigore ad Higuain. Tre punti fondamentali per gli azzurri che si portano a -4 dalla Lazio e -5 dalla Roma nella corsa ad un posto in Champions League. Per il Milan arriva invece la terza sconfitta consecutiva che sancisce definitivamente l'abbandono delle speranze europee e che potrebbe anche costare la panchina a Filippo Inzaghi.

- Primo tempo che inizia subito in salita per il Milan, costretto a giocare in dieci dopo appena 1' a causa dell'espulsione di De Sciglio per un fallo su Hamsik in area di rigore. Per il Napoli occasione ghiotta per mettere subito la partita sui binaei giusti ma un grande Diego Lopez ipnotizza Higuain e para il tiro dal dischetto del Pipita. Con grande coraggio e determinazione la squadra di Inzaghi regge per 45' dinanzi ai tentativi di un Napoli poco concreto e incapace di trovare lo sbocco giusto sulla trequarti. Dopo l'espulsione di De Sciglio i rossoneri passani al 4-4-1 e nelle poche occasioni in cui riescono a ripartire si rendono più pericolosi del Napoli in particolare con Bonaventura che al 13' impegna sa fuori Andujar e al 39' colpisce il palo di testa su cross dalla sinistra di Bocchetti. Napoli vicino al gol solo al 20' con Insigne che cicca clamorosamente la conclusione su un cross dalla destra di Callejon e al 43' con un destro improvviso di Hamsik dal limite di poco sul fondo.

Il Napoli riparte subito all'attacco e dopo un minuto di rende pericoloso con un affondo di Higuain dalla sinistra: cross verso Hamsik che manca la palla su cui arriva invece Callejon che vede però il suo destro respinto da Paletta. Napoli che preme sospinta soprattutto da Insigne e Callejon, ma la difesa del Milan regge anche grazie al sempre attento Diego Lopez. Benitez irrobustisce ulteriormente l'attacco inserendo Gabbiadini al posto di Jorginho, replica Inzaghi con la staffetta tra Pazzini e Destro. Il forcing del Napoli inizia a diventare asfissiante, il Milan è letteralmente assediato nella sua area. La fortuna salva i rossoneri al quarto d'ora quando Paletta con una deviazione da sottomisura su cross basso di Maggio dalla destra colpisce il palo e per poco non fa autogol. Inzaghi rafforza la difesa togliendo Bocchetti e inserendo Bonera. Il gol del Napoli è nall'aria e arriva meritato al 25' con Hamsik che intercetta una respinta corta della difesa milanista in area di rigore e con un destro preciso di prima intenzione fulmina l'incolpevole Diego Lopez. Gol numero 75 in Serie A per lo slovacco. Sbloccato il risultato la squadra di Benitez può giocare in scioltezza e dopo meno di cinque minuti raddoppia con un destro da centro area di Higuain su cross dalla sinistra di Mertens. Per il Pipita è il gol numero 16 in campionato. Altri due minuti e anche il neo entrato Gabbiadini con una deviazione di tacco a porta vuota firma il 3-0 con cui si chiude la partita.

NAPOLI - MILAN 3-0.

RETI 24' st Hamsik (N), 29' st Higuain (N), 30' st Gabbiadini (N).

NAPOLI: Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; David Lopez (38' st Luperto), Jorginho (10' st Gabbiadini); Callejon, Hamsik, Insigne (23' st Mertens); Higuain. A disp.: Rafael, Colombo, Henrique, Koulibaly, Strinic, Gargano, Inler, Mesto, Duvan Zapata. Allenatore: Rafa Benitez.

MILAN: Diego Lopez; De Sciglio, Alex, Paletta, Bocchetti (15' st Bonera); Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro (12' st Pazzini), Bonaventura (38' st Felicioli). A disp.: Abbiati, Donnarumma, Albertazzi, Paletta, Zaccardo, Zapata, Gamarra, Cerci, Di Molfetta. Allenatore: Filippo Inzaghi.

ARBITRO: Mazzoleni.

NOTE: espulso dopo 1' De Sciglio (M). Ammonito Albiol (N).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata