Serie A, gol ed emozioni nel posticipo: Fiorentina-Sampdoria 2-2

Firenze, 2 dic. (LaPresse) - Non sono mancate le emozioni nel posticipo della 15/a giornata del campionato di Serie A, con Fiorentina e Sampdoria che hanno dato vita ad un bellissimo 2-2. Due squadre che si sono affrontate a viso aperto, si sono date battaglia per più di 90' e alla fine il risultato è giusto perchè nè i viola e nè i doriani meritavano di perdere. Per la squadra di Montella secondo pareggio di fila e classifica che la vede ora al quarto posto a pari merito con la Lazio con 29 punti. Per la squadra di Ferrara, invece, terzo risultato utile consecutivo e situazione di classifica più tranquilla. I doriani sono dodicesimi con 17 punti, +5 sulla zona salvezza. Protagonisti a loro modo i difensori della Fiorentina, con Nenad Savic autore di una doppietta e Gonzalo Rodriguez dell'autogol che aveva portato in vantaggio la Sampdoria.

Fiorentina meritatamente avanti al termine del primo tempo per quanto fatto vedere nei primi 25' di gioco. Dopo due occasioni iniziali con El Hamdaoui e Fernandez, la squadra di casa sblocca il risultato al 21' con un imperioso stacco di testa vincente di Savic su calcio d'angolo di Borja Valero. La reazione blucerchiata non si fa attendere e al 26' Krsticic devia incredibilmente fuori a porta vuota un tiro di Tissone respinto a fatica da Viviano. Passa un minuto e ancora Tissone con una altro bolide colpisce l'incrocio dei pali. Sembrava una gara a senso unico dopo il gol di Savic, invece gli uomini di Ferrara hanno subito saputo riordinare le idee ridando equilibrio al match.

Ripresa che si apre con il meritato pareggio blucerchiato: Krsticic si fa perdonare l'errore del primo tempo infilando Viviano con un forte sinistro appena entrato in area di rigore. Cresce la squadra di Ferrara che al 53' sfiora il vantaggio: pasticcio di Tomovic che innesca inavvertitamente Icardi, sul tiro da distanza ravvicinata del giovane argentino è provvidenziale il salvataggio di Viviano. Il difensore serbo è ancora un disastro al 68' quando in fuorigioco salva sulla linea di porta della Sampdoria una conclusione a botta sicura di Fernandez. Le due squadre non mollano la presa e il finale è da brividi. Al 72' vantaggio Samp con Rodriguez che infila la palla nella propria porta nel tentativo di anticipare Icardi su cross da sinistra di Obiang. La gioia dei doriani dura poco: passano tre minuti e ancora Savic infila Romero di testa questa volta su punizione di Pizarro. La squadra di Montella prova l'assalto finale per cercare la vittoria e al 94' il neo entrato Aquilani per poco non trova la zampata vincente, miracolosa la respinga di Da Costa. La Samp chiude la partita in dieci uomini per l'espulsione nel finale di Mustafi.

FIORENTINA - SAMPDORIA 2-2

Reti: 21' e 75' Savic, 47' Krsticic, 72' Rodriguez (aut.)


FIORENTINA: Viviano; Tomovic, Rodriguez, Savic; Pizarro, Cuadrado, Romulo (58' Seferovic), Borja Valero (85' Migliaccio), Pasqual; El Hamdaoui, Fernandez (70' Aquilani). All. Montella

SAMPDORIA: Da Costa; Mustafi, Gastaldello, Rossini, Berardi; Maresca (71' Munari), Tissone, Obiang, Poli (83' Soriano), Krsticic (85' Estigarribia); Icardi. All. Ferrara.

Arbitro: Valeri.

Note: espulso Mustafi all'89'.


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata