Serie A, Fiorentina-Milan 2-2 in rimonta. Balotelli salta il Napoli

Firenze, 7 apr. (LaPresse) - Non sono mancate le emozioni nel 2-2 tra Fiorentina e Milan, anticipo di mezzogiorno della 31/a giornata di Serie A. I rossoneri sprecano un vantaggio di 2-0 e la prossima settimana affronteranno il Napoli senza Balotelli. L'ingenuo Supermario, diffidato, rimedia una ammonizione a gioco fermo e contro gli azzurri non ci sarà. Un bel problema, la strada verso il secondo posto si fa ancora più in salita. Grande merito alla Fiorentina di Montella, che nel giro di pochi minuti si è ritrovata sotto di due gol, di un uomo e senza Jovetic infortunato ma che con grande carattere è riuscita a strappare un insperato pareggio. Nota a margine per l'arbitro Tagliavento: un disastro, ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare. Galliani contestato, lascia il Franchi nell'intervallo.

Il Franchi accoglie il grande ex Montolivo, capitano del Milan per l'occasione, con sonore bordate di fischi. Il centrocampista viola si dimostra vero campione, è proprio lui infatti a sbloccare il risultato al 15' soffiando palla a Pizarro sulla trequarti viola e battendo Viviano dal limite. Inevitabile l'esultanza, dopo un quarto d'ora di fischi. La Fiorentina prova a reagire con una punizione di Pasqual fuori di poco, poi El Shaarawy sfiora il raddoppio di testa. La viola c'è, Jovetic recuperato in extremis, impegna Abbiati dalla distanza. Al 38' altra svolta della partita, con Tagliavento che espelle Tomovic per un fallo su El Shaarawy lanciato a rete. Il fallo c'era, ma solo da ammonizione. Come se non bastasse, due minuti dopo Montella perde anche Jovetic per infortunio. Al posto dell'attaccante montenegrino in campo Romulo.

Nel secondo tempo il Milan parte subito bene approfittando dell'uomo in più e al 16' trova il raddoppio. Schema su palla inattiva, Montolivo dalla destra mette una palla tesa che Flamini di destro devia alle spalle di Viviano. La partita sembra finita, invece improvvisamente i rossoneri si afflosciano e in meno di dieci minuti la Fiorentina rimette le cose a posto. Al 20' Ljajic si procura e trasforma il rigore del 2-1. Partita riaperta. Al 27' Cuadrado viene steso in area da De Sciglio, dal dischetto Pizarro fa 2-2. Nel finale è invece il Milan a protestare per la mancata concessione di un rigore per un presunto fallo di mani in area di Roncaglia.

FIORENTINA - MILAN 2-2

Reti: 15' pt Montolivo, 16' st Flamini, 20' st. Ljajic (rig.), 27' st Pizarro (rig.)

FIORENTINA: Viviano, Roncaglia, Tomovic, Savic (29' pt Compper), Pasqual, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Cuadrado, Jovetic (40' pt Romulo), Ljajic (36' st Migliaccio). A disp. Neto, Sissoko, Lupatelli, Larrondo, Llama, Wolski, Bernardeschi, Toni. All. Montella.

MILAN: Abbiati, Abate, Mexes, Zapata, De Sciglio, Flamini (32' st Niang), Montolivo, Muntari (1' st Nocerino), Boateng (39' st Pazzini), Balotelli, El Shaarawy. A disp. Amelia, Gabriel, Robinho, Costant, Bojan, Bonera, Yepes, Antonini, Zaccardo. All. Allegri.

Arbitro: Tagliavento di Terni.

Note: Espulso al 38' Tomovic. Ammoniti Montolivo, Cuadrado, Muntari, Aquilani, Balotelli, Roncaglia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata