Serie A, delusione Inter: scialbo 0-0 contro l' Udinese a S. Siro. Super Scuffet salva i friulani

Milano, 27 mar. (LaPresse) - Dopo il ko interno con l'Atalanta, uno scialbo 0-0 interno contro l'Udinese. L'Inter non riesce a sfruttare il doppio turno casalingo per spiccare il volo e avvicinare il quarto posto in classifica della Fiorentina. Il tanto atteso riscatto davanti al presidente Erick Thohir, venuto dall'Indonesia per motivi societari, non c'è stato e la banda di Mazzarri con il tecnico in primis restano sotto esame. Inter che si posta a 48 punti, -3 dalla Fiorentina e un punto sopra il Parma. L'Udinese porta a casa invece un buon pareggio, senza capitan Di Natale tenuto a riposo da Guidolin. La compagine friulana si porta a 35 punti e vede più vicina la salvezza. Grande protagonista il giovane portiere bianconero Scuffet, decisivo con almeno due salvataggi nel finale di partita. Il 17enne portiere dell'Udinese, appare sempre più come un predestinato.

Davanti agli occhi del presidente Erick Thohir e di Massimo Moratti, insieme in tribuna a San Siro, l'Inter gioca un primo tempo deludente tanto da uscire dal campo fischiato dai propri tifosi. Dopo un buon inizio della squadra di Mazzarri, fatto però solo di un possesso palla sterile, è l'Udinese a venire fuori alla distanza. Nerazzurri di fatto mai pericolosi, con Icardi che si limita a giocare di sponda e Palacio servito poco e male. Udinese invece pericolosa in contropiede, come al 40' quando Bruno Fernandes impegna Handanovic dalla distanza ma sulla respinta Badu calcia sull'esterno della rete. Vivace anche Muriel, che in un paio di occasioni prova a concludere verso la porta ma senza esito.

Nel secondo tempo l'Inter prova a dare una scossa alla partita, spingendo con maggior determinazione sull'acceleratore. L'Udinese di fatto non riesce più ad uscire dalla sua metà campo e si limita a difendere lo 0-0. Al 13' Icardi guadagna una buona punizione sulla trequarti. Calcia forte Hernanes, ma la palla è fuori di pochissimo. Il brasiliano prova a prendere per mano la squadra e al 19' impegna Scuffett con un tiro dalla distanza. Mazzarri toglie un anonimo Guarin e inserisce Alvarez, ma la scossa non c'è. Nel finale viene lanciato nella mischia anche Milito nel tentativo di scardinare la difesa ospite. Bisogna attendere il finale per vivere gli ultimi brividi: al 43' gran tiro di Cambiasso e grande parata di Scuffett, sulla respinta arriva D'Ambrosio che a botta sicura di testa trova Domizzi sulla sua strada. In pieno recupero ci prova ancora Icardi di testa su cross di D'Ambrosio, ma palla fuori di poco. Termina 0-0 tra i fischi di San Siro.

INTER - UDINESE 0-0

INTER: Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Jonathan (26' st D'Ambrosio), Guarin (7' st Alvarez), Cambiasso, Hernanes, Nagatomo (41' st Milito); Palacio, Icardi. A disp.: Carrizo, Zanetti, Andreolli, Kovacic, Campagnaro, Kuzmanovic, Botta, Taider, Rolando. All. Mazzarri.

UDINESE: Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi, Widmer, Badu, Allan, Pereyra (40' st Maicosuel), Gabriel Silva, Fernandes (35' st Lazzari), Muriel (48'st Yebda). A disp.: Brkic, Kelava, Naldo, Bubnjic, Jadson, Pinzi, Zielinski, Di Natale, Nico Lopez. All. Guidolin.

Arbitro: Gervasoni.

Note: ammoniti Scuffet (U), Samuel (I).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata