Serie A, cura Zola fa bene al Cagliari: Cop stende il Sassuolo, 2-1 nell'anticipo

Cagliari, 24 gen. (LaPresse) - La cura Zola continua a fare bene al Cagliari. I rossoblù superano il Sassuolo 2-1 nell'anticipo delle 18 della 20/a giornata di Serie A e conquistano il secondo successo casalingo nelle ultime tre partite. Fa tutto Rossettini, autore del vantaggio dei padroni di casa e poi 'firma' dell'autorete che rimette in gioco i neroverdi. Poi è uno dei nuovi volti degli isolani, il croato Cop, a portare al Cagliari tre punti d'oro nella corsa salvezza con la prima rete in Serie A. Il Sassuolo, che non perdeva da metà dicembre, paga un primo tempo poco brillante: a Di Francesco, 'tradito' dai suoi uomini chiave, non basta una generosa reazione nella ripresa.

Zola, privo di Cossu ed Ibarbo, insiste nel modulo 'albero di Natale', con il duo Ekdal-Joao Pedro a supporto dell'unica punta Longo. Di Francesco si affida al collaudato tridente formato da Berardi, Zaza e Sansone. Al primo affondo, il Cagliari passa. Joao Pedro batte il corner, la difesa neroverde non è reattiva e Rossettini può schiacciare senza problemi di testa in rete, per l'1-0 (20'). Gli uomini di Di Francesco replicano con una punizione a giro di Berardi, con palla che sfiora il sette. Ma la difesa di casa è ottimamente organizzata e per l'attacco del Sassuolo è difficile trovare varchi ed imbastire manovre efficaci. In apertura di ripresa ci prova Vrsaljko dalla distanza, la palla si spegne sul fondo. Il Cagliari però è vivo e all'11' sfiora il raddoppio con Joao Pedro che sul cross di Donsah dalla destra conclude a botta sicura ma viene fermato dal palo. Grande brivido per la difesa neroverde. Di Francesco prova a scuotere i suoi affidandosi Floro Flores al posto di un nervoso Sansone. E proprio il neo entrato si rende subito pericoloso impegnando Brkic con una girata dal limite.

Dopo aver firmato il vantaggio, Rossettini sfiora l'autogol deviando il traversone di Vrsaljko: buon per lui che il suo intervento provoca solo un angolo. Gli sforzi del Sassuolo vengono premiati al 31': sugli sviluppi di un angolo, Acerbi è lesto nell'insaccare di tap in dopo la ribattuta di Brkic sull'incornata di Floccari, ma è decisiva la deviazione di Rossettini. L'equilibrio del punteggio non dura molto: tre minuti dopo è Cop, entrato un quarto d'ora prima, a regalare il nuovo vantaggio al Cagliari, battendo Consigli con un destro al volo, sul traversone di Dessena. Di Francesco deve fare a meno di Acerbi, espulso per fallo su Dessena, nel finale di match. Ultimi brividi, nel recupero, con Zaza che cerca la deviazione sulla punizione di Berardi ma trova l'anticipo di Brkic e poi con Farias che, lanciato in contropiede, dribbla Consigli e appoggia verso la porta: Cannavaro sventa sulla linea il possibile 3-1 rossoblù. Ma al fischio finale è comunque gran festa per il pubblico del Sant'Elia.

CAGLIARI-SASSUOLO 2-1

Marcatori: 20' pt Rossettini (C), 31' st aut. Rossettini (S), 34' st Cop (C).

Cagliari: Brkic; Gonzalez, Capuano, Rossettini, Avelar; Dessena, Crisetig, Donsah (30' st Sau); Ekdal, Joao Pedro (23' st Farias); Longo (17' st Cop). A disp. Colombi, Cragno, Pisano, Murru, Benedetti, Barella, Conti, Husbauer. All. Zola.

Sassuolo: Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Vrsaljko; Brighi (24' st Floccari), Magnanelli (42' st Pavoletti), Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone (17' st Floro Flores). A disp. Pomini, Polito, Longhi, Bianco, Antei, Terranova, Biondini, Chibsah. All. Di Francesco.

Arbitro: Rocchi.

Note. Ammoniti: Capuano, Rossettini, Joao Pedro, Ekdal (C), Acerbi, Zaza, Floro Flores (S). Espulso al 43' st Acerbi (S).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata