Serie A, colpo Bologna a San Siro, Milan ko 1-0 e contestato

Di Luca Rossi

Milano, 6 gen. (LaPresse) - La Befana porta solo carbone al Milan di Sinisa Mihajlovic. A San Siro vince il Bologna 0-1 dell'ex Roberto Donadoni grazie al gol di Giaccherini all'82'. Il pubblico fischia e la curva urla: "Andate a lavorare", "Vergogna", "Galliani vattene". La zona Europa si allontana per i padroni di casa, fermi a 28 punti, almeno 4 volte neutralizzati da un super Mirante. I rossoblù salgono a quota 22.

I rossoneri con Alex al posto dello squalificato Romagnoli al centro della difesa. Bacca e Niang sono la coppia d'attacco. Bologna al via con il tridente formato da Mounier, Destro e Giaccherini. Il Milan parte lento e fatica a trovare spazi, mentre il Bologna si chiude a riccio ed è pimpante nelle ripartenze. Episodio da moviola al 12': Mounier cade in area a contatto con Mexes: per l'arbitro è simulazione. Il Bologna va a un passo dal gol al quarto d'ora: Destro beffa l'uscita a valanga di Donnarumma con un pallonetto, Alex salva tutto a porta vuota. Poi arriva la reazione del Milan, che deve fare i conti con un Mirante da urlo. Il portiere scuola Juve (26') si supera su Honda, defilato a destra, e su una botta di Niang a tu per tu. Poi sinistro al volo di Montolivo da fuori, il portiere blocca senza problemi. Al 40' azione insistita del Milan e palla a Bonaventura, che calcia a botta sicura. Altro miracolo di Mirante che alza sopra la traversa. Al 45' Oikonomou prende il posto dell'acciaccato Maietta e, poco prima dell'intervallo, Bacca s'infila in mezzo alla difesa del Bologna, ma non riesce a superare Mirante, bravo a dire ancora di no.

In avvio di ripresa, primo acuto del Milan: Honda va con il destro e il portiere rossoblù mette in angolo con un riflesso. Al 50' brivido per San Siro: Giaccherini si presenta davanti a Donnarumma, ma appoggia clamorosamente a lato. Poco dopo Diawara sfiora il gol con un destro di poco fuori e San Siro inizia a fischiare i ragazzi di Mihajlovic. La porta del Bologna sembra stregata, però Niang ci mette del suo quando da due passi svirgola e non riesce a depositare in rete dopo il primo errore della partita di Mirante. La squadra di Donadoni è schiacciata, ma il Milan è sfortunato e non trova il gol. Allora, al 64' rischia la frittata: Destro si addormenta e Mexes gli soffia il pallone nel cuore dell'area. Honda lascia il campo a 25' dalla fine sommerso dai fischi e al suo posto entra Cerci.

Ancora, punizione tagliata di Bonaventura e Mirante mette in angolo con i pugni chiusi. Minuto 70: cambio per il Bologna con Ferrari al posto di Rossettini. E poco dopo Giaccherini calcia alto da posizione favorevole. Al 76' Cerci, lanciato in campo aperto, temporeggia e spreca tutto. Poi gol annullato a Bacca, dopo una girata di testa sul filo del fuorigioco. Si rivede il Bologna: Destro calcia debolmente verso la porta. Ma la doccia fredda per San Siro arriva all'82': cross da destra di Mounier, Giaccherini è tutto solo sul secondo palo e deposita in rete. Il Milan si sbilancia e rischia il naufragio: Destro tira addosso a Donnarumma nel recupero. Finisce 0-1. Scherzetto del Bologna dell'ex Donadoni a San Siro. Inizio di 2016 da dimenticare per i rossoneri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata