Serie A, Belotti-gol al 93': Palermo batte Sassuolo 2-1 nell'anticipo del 'Barbera'

Palermo, 13 dic. (LaPresse) - Irriducibile Palermo. I rosanero superano in extremis il Sassuolo (2-1) nell'anticipo delle 18 della 15/a giornata di Serie A e portano a sette i risultati utili consecutivi del loro brillante campionato. E' una rete, in pieno recupero, di Belotti a far esplodere il 'Barbera' al termine di un match combattuto ed emozionante. La squadra di Di Francesco subisce in avvio l'1-0 di Rigoni, lotta, resta in dieci per il rosso a Consigli, trova il pari nel finale con Pavoletti ma viene condannata dal sigillo del 'Gallo'. Il successo consente al Palermo di salire a 21 punti, scavalcando proprio i neroverdi fermi a 19.

Consueto 3-5-2 per Iachini, che si affida al duo argentino formato da Vazquez e il lanciatissimo Dybala. A centrocampo Maresca rileva l'infortunato Barreto, Chochev la spunta su Bolzoni. Di Francesco arriva a Palermo privo degli squalificati Vrsaljko, Peluso e Berardi e schiera il tridente d'attacco Sansone, Zaza e Floro Flores. Floccari parte dalla panchina. Subito in discesa la gara dei siciliani. Sull'angolo battuto da Dybala, puntuale arriva l'incornata di Rigoni che anticipa Magnanelli e realizza l'1-0, dopo appena tre minuti. Sin dall'inizio Dybala conferma la sua forma strepitosa. I neroverdi non si abbattono e si portano in avanti, rendendosi pericolosi con una conclusione dalla distanza di Floro Flores: Sorrentino respinge con i pugni. Poi il portiere del Palermo è chiamato ad intervenire sul tiro di Taider da fuori area. Ci prova quindi Zaza, che si gira bene però non centra lo specchio. Ancora l'attaccante della Nazionale, prima dell'intervallo, prova ad impensierire la difesa rosanera ma spreca tutto sul lancio di Magnanelli, mancando il pallone.

Nella ripresa, il Palermo sfiora il raddoppio con lo scatenato Dybala, servito da Rigoni: l'argentina manda a lato da ottima posizione. Grandissima occasione, poi, per Maresca che tutto solo stacca sul bellissimo cross di Morganella ma vede il pallone spegnersi fuori. I rosanero crescono in intensità, sul Sassuolo cade una tegola pesante: Maresca fugge sul lancio di Dybala, Consigli in uscita interviene fallosamente sul regista e si vede sventolare l'inevitabile rosso. Al suo posto, entra Pomini. Emiliani in dieci e sotto di una rete. Per la squadra di Iachini la situazione è favorevole: Chochev sfiora il 2-0, poi è Pomini ad opporsi al sinistro di Dybala e sul colpo di testa di Gonzalez. Di Francesco cala la carta Pavoletti, richiamando Taider, e la mossa lo ripaga: è proprio il neo entrato, servito involontariamente da Andelkovic, a firmare l'1-1 siglando il suo primo gol in Serie A. I rosanero non ci stanno e cingono d'assedio l'area del Sassuolo: e in pieno recupero gli sforzi portano al nuovo vantaggio, con il neo entrato Belotti che batte Pomini sull'assist di Vazquez. Quindi, tocca a Sorrentino blindare il successo con una parata da urlo sul sinistro a botta sicura di Zaza. Finale a nervi tesi, con Paolo Cannavaro che stende Dybala e si guadagna il rosso diretto. Dopo aver accarezzato l'idea di tornare a casa con un punto d'oro, il Sassuolo resta all'asciutto e chiude pure in nove uomini.

PALERMO-SASSUOLO 2-1

Marcatori: 3' Rigoni (P), 40' st Pavoletti (S), 48' st Belotti (P).

Palermo: Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Rigoni (38' st Bolzoni), Maresca (44' st Belotti), Chocev (28' st Della Rocca), Lazaar; Vazquez, Dybala. A disposizione: Ujkani, Milanovic, Terzi, Pisano, Feddal, Vitiello, Emerson, Quaison, Joao Silva. All. Iachini.

Sassuolo: Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Longhi; Taider (37' st Pavoletti), Magnanelli, Missiroli; Floro Flores (23' st Pomini), Zaza, Sansone (32' st Floccari). A disposizione: Polito, Bianco, Antei, Ariaudo, Brighi, Chibsah, Terranova, Biondini, Gliozzi. All. Di Francesco.

Arbitro: Maresca.

Note. Ammoniti: Gazzola, Magnanelli, Zaza (S). Espulsi al 22' st Consigli (S) e al 51' st Cannavaro (S).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata