Serie A, Balotelli salva il Milan a Cagliari. La Samp affossa la Roma

Torino, 10 feb. (LaPresse) - Il terzo gol di Supermario Balotelli in due partite, il secondo su rigore, consente al Milan di evitare la sconfitta in casa del Cagliari. Il cambio di panchina, da Zeman ad Andreazzoli, invece, per ora non cambia la stagione della Roma sconfitta per 3-1 in casa della Sampdoria dell'ex laziale Delio Rossi. Si riscatta l'Udinese, che regola 1-0 il Toro al Friuli. I pareggi in Atalanta-Catania, Bologna-Siena e Palermo-Pescara non cambiano più di tanto volto alla classifica nella zona retrocessione. La partita della discordia, giocata allo stadio Is Arenas dopo una serie incredibile di ricorsi e controricorsi, termina 1-1. Il Cagliari chiude avanti il primo tempo con un gol di Ibrabo. Nel secondo tempo il Milan si scuote e trova il pareggio nel finale grazie ad un rigore di Balotelli, concesso dall'arbitro per un fallo di Astori sullo stesso Supermario. Nell'occasione il difensore rossoblu viene anche espulso. Milan che resta a 3 punti dalla Lazio terza, ma che rischia di vedersi di nuovo scavalcato dall'Inter impegnata nel posticipo contro il Chievo. Cagliari che sale al 16° posto in classifica, con una salvezza ancora tutta da conquistare.

Esordio amaro per Aurelio Andreazzoli sulla panchina della Roma, sconfitta 3-1 dalla Sampdoria a Marassi. Tutti nella ripresa i gol. Doriani in vantaggio al 56' con Estigarribia, raddoppio su punizione di Gianluca Sansone al 73'. Pochi minuti prima la Roma aveva fallito il rigore del possibile pareggio con Osvaldo che ha tirato in bocca a Romero. Al 75' i giallorossi riaprono comunque la gara con un guizzo di Lamela. Ci pensa allora Icardi, davanti al ct dell'Argentina Sabella, a firmare di testa il gol del definitivo 3-1 al 77'. Finale convulso, con Delio Rossi espulso dopo un parapiglia con alcuni giocatori romanisti. Roma che resta al nono posto, sempre più lontana dalla lotta per un posto in Europa. Vittoria fondamentale, invece, per la Samp che aggancia in classifica Chievo e Torino. Proprio i granata, reduci da un buon periodo di forma, escono sconfitti per 1-0 in casa dell'Udinese. Decide una rete di Pereyra dopo sette minuti. Friulani che scavalcano in classifica Catania e Roma.

Gli Etnei di Rolando Maran portano a casa un punto comunque prezioso a Bergamo contro l'Atalanta. Il match termina 0-0, ma non sono mancate le emozioni. A Bologna, i rossoblu di Stefano Pioli pareggiano 1-1 contro il Siena. Toscani in vantaggio con il secondo gol consecutivo di Emeghara al 33'. Il pareggio del Bologna con il solito Kone al 41'. Un risultato che serve a poco soprattutto per i toscani, sempre ultimi a 18 punti con il Palermo. Rosanero che con Malesani alla prima in panchina non vanno oltre l'1-1 al Barbera contro il Pescara. Ospiti in vantaggio al 73' con Bjarnason, il pareggio di Frabbrini all'80'. Pescara sempre terzultimo con 21 punti. Tutto è ancora in ballo anche per la salvezza, visto che anche nell'anticipo di mezziogiorno c'era stato un nulla di fatto anche tra Parma e Genoa al Tardini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata