Serie A, Avelar salva il Cagliari: 2-2 con Udinese nel recupero

Udine, 18 gen. (LaPresse/Italia Media) - Udinese beffata all'ultimo minuto da un Cagliari mai domo e che porta a casa un prezioso punto in chiave salvezza. Primo tempo non certo esaltante, con il gioco che è molto spezzettato a centrocampo e con il direttore di gara che deve intervenire troppo spesso. Gli attaccanti friulani non riescono a pungere praticamente mai e dall'altro lato del campo ci sono pochi palloni giocabili per il centravanti Longo. Il ritmo è basso e si capisce che per vivacizzare il match serve un guizzo, che arriva a sei minuti dall'intervallo: Joao Pedro riceve il pallone da Donsah al limite dell'area bianconera e con un tiro a giro di destro lo piazza dove Karnezis non può assolutamente arrivare regalando il vantaggio agli isolani. Nella ripresa la musica cambia decisamente e nel giro di due minuti il punteggio è rovesciato: prima Allan salta un avversario e trova la traiettoria giusta per mettere alle spalle dell'ex di turno Brkic e poi è Therau che insacca con un colpo di testa vincente. Proprio quando il tempo sta per scadere però Heurataux commette un fallo di mano in area di rigore, con Di Bello che concede la massima punizione che Avelar si incarica di trasformare. Finisce con un pirotecnico 2-2.

UDINESE-CAGLIARI 2-2

RETI: pt 39' Joao Pedro (C); st 10' Allan (U), 11' Thereau (U), 46' rig. Avelar (C).

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Heurtaux, Danilo, Domizzi (1' st Hallberg, 43' st Pasquale); Piris, Allan, Bruno Fernandes, Kone, Gabriel Silva; Di Natale, Thereau. A disp. Meret, Scuffet, Bubnijc, Faraoni, Jaadi, Jadson, Aguirre. All. Stramaccioni.

CAGLIARI (4-3-2-1): Brkic; Pisano (17' st Sau), Capuano, Rossettini, Avelar; Dessena, Crisetig, Donsah; Joao Pedro (16' st Farias), Ekdal; Longo (33' st Cop). A disp. Colombi, Cragno, Benedetti, Gonzalez, Murru, Conti, Husbauer. All. Zola.

Arbitro: Di Bello di Brindisi.

Note: ammoniti Kone (U), Dessena (C), Longo (C), Rossettini (C) e Donsah (C).

http://www.sportevai.it/

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata