Serie A, Atalanta ok: Moralez condanna un Chievo impreciso. Terzo ko di fila per squadra di Sannino

Verona, 5 ott. (LaPresse) - L'Atalanta vince per la prima volta nella sua storia in Serie A al Bentegodi di Verona ed esce dal tunnel della crisi cogliendo la seconda vittoria consecutiva. Continua invece il momento no del Chievo, alla sua terza sconfitta di fila. La squadra di Sannino, dopo un primo tempo in cui ha faticato a rendersi pericolosa dalle parti di Consigli, ha avuto una buona reazione nella ripresa, senza tuttavia cogliere, un po' per sfortuna un po' per imprecisione, un pareggio che avrebbe meritato. Gli ospiti invece hanno capitalizzato al meglio la rete di Moralez in avvio di partita per poi impostare una gara basata su una difesa attenta e un veloce contropiede.

Dopo un tentativo di Paloschi nelle prime battute del match, a sbloccare l'incontro è una rete del ritrovato Moralez, che torna al gol dopo un anno in mezza girata dopo la torre di Raimondi in area. Lo svantaggio scoraggia mentalmente i padroni di casa, che faticano a impostare e lasciano il pallino del gioco agli uomini di Colantuono. Il Chievo tenta di reagire e al 34' sfiora la rete con Estigaribia, ma il suo esterno termina a lato alla destra di Consigli. L'Atalanta si rende nuovamente pericolosa al 38' con Denis, che calcia al volo alto sul corner di Cigarini. In chiusura di tempo rasoterra velenoso di Estigarribia, Consigli devia in corner con qualche affanno. La ripresa si apre con un Chievo con bel altro piglio in campo. Al 5' contatto in area tra Thereau e Bellini, l'arbitro decide di lasciar correre suscitando le proteste del pubblco di casa. La squadra di Colantuono si chiude un po' di più rispetto al primo tempo ma non rinuncia ad attaccare. All'11' il tiro da fuori di Raimondi obbliga Puggioni a concedere il calcio d'angolo. Con la stessa modalità va vicino al gol Cigarini: la conclusione dalla lunga distanza del centrocampista viene deviata da Denis e per poco beffa il portiere. Sannino inserisce Pellissier per Improta, ma il Chievo si affida a lanci lunghi in area che non spaventano la retroguardia orobica. Al 40' ghiotta occasione per i clivensi: Pellissier di testa indirizza all'angolino, Consigli toglie la palla dal sette, poi ancora l'attaccante valdostano tenta il tapin respinto dalla difesa nerazzurra. In pieno recupero ci prova anche Rigoni, ma la sua conclusione deviata dà solo l'illusione del gol. Il Chievo esce battuto, l'Atalanta respira dopo un avvio di campionato difficile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata