Serie A, amichevoli estive: ok Lazio, Cagliari, Palermo, Chievo e Verona

Roma, 23 lug. (LaPresse) - Giornata ricca di amichevoli per le squadre di Serie A. La Lazio ha battuto per 3-2 in amichevole il Bari, ancora protagonista il neo bomber biancoceleste Djordjevic autore di una doppietta. L'attaccante serbo ha sbloccato il risultato al 26' rubando palla al portiere avversario, nell'occasione disattento, e depositando la palla dell'1-o in rete in mezzarovesciata. Al 33' il pari del Bari con Caputo, che in area incrocia di sinistro alle spalle del portiere. In avvio di ripresa ancora Djordjevic ha riportato in vantaggio la Lazio ancora su un errore clamoroso del portiere del Bari Guarna. Il Bari però non ha mollato e a sette minuti dalla fine ha trovato il pareggio con una punizione di Albadoro che non ha lasciato scampo a Marchetti. Nei tempi supplementari la squadra di Pioli ha infine trovato il gol della vittoria al 109' con Tounkara, abile ad approfittare di una disattenzione difensiva.

CAGLIARI OK. Terza amichevole e terza vittoria per il nuovo Cagliari di Zdenez, che a Sappada ha battuto l'Indonesia Under 23 per 2-0. Ha aperto le marcature una sfortunata autorete di Syaiful Indra al 44' su cross di Pisano, complice un'uscita a vuoto del portiere indonesiano. Nel secondo tempo Longo ha raddoppiato al 77' su cross di Loi dalla destra. Partita vivace, specie nei primi minuti e buon agonismo messo in mostra da entrambe le squadre. I rossoblù torneranno in campo domenica contro il Team Asiago in una gara che chiuderà il programma delle amichevoli a Sappada.

SASSUOLO CALA IL SETTEBELLO. Partita d'allenamento amichevole quest'oggi a Carpineti per il Sassuolo che ha affrontato la Virtus Castelfranco, formazione militante nel campionato di Serie D. I neroverdi si sono imposti col risultato di 7-1 grazie alle reti di Floccari, Sansone, Biondini, Floro Flores, Sereni, Zaza e Acerbi. Sassuolo subito in vantaggio al 2': Domenico Berardi serve di testa Sergio Floccari che di prima intenzione supera il portiere avversario. Il raddoppio arriva al 30' con un bellissimo gol di Nicola Sansone che trova l'incrocio dei pali. Al 42' il 3-0 con Davide Biondini servito in area da Sansone. Il Castelfranco accorcia le distanze al 56' con un gran tiro al volo di Rossignoli. Nell'ultimo quarto d'ora di gioco i neroverdi vanno in rete altre due volte: al 77' con Antonio Floro Flores e all'80' con Marcello Sereni, entrambi su assist di Jasmin Kurtic. A due minuti dal termine Simone Zaza insacca il 6-1 di testa su azione d'angolo ed in pieno recupero chiude le marcature Francesco Acerbi che ribatte in rete una corta respinta del portiere su colpo di testa di Leonardo Pavoletti. Domani in mattinata classica seduta di scarico, nel pomeriggio allenamento sul campo di Carpineti. Presso il Residence Hotel Matilde di Carpineti (RE), intanto, è stato presentato questo pomeriggio il nuovo difensore neroverde Sime Vrsaljko.

CHIEVO TRIS AL COVENTRY. Il Chievo ha battuto per 3-0 il Coventry in amichevole. Tutte nel primo tempo le reti: al 3' Biraghi, al 16' Kupisz e al capitan Pellissier su rigore.

PALERMO A VALANGA. Ancora una vittoria per il Palermo nel secondo test amichevole del ritiro carinziano. Oggi pomeriggio a Bad Kleinkirchheim la squadra allenata da Giuseppe Iachini ha sconfitto 6-0 i lettoni dello Jurmala. In evidenza Eros Pisano autore di una doppietta di testa nel primo tempo. Rosanero in vantaggio al 10' con un calcio di rigore assegnato per un fallo in area su Dybala e trasformato da Vazquez. Sei minuti più tardi il direttore di gara annulla una rete di Pisano sugli sviluppi di un corner. Al 22' il numero 3 rosanero si ripete, questa volta la rete è valida e vale il raddoppio. Al 27' traversa colpita da Dybala con una conclusione di prima intenzione. Due minuti dopo, ancora un'incornata vincente di Pisano che non dà scampo a Dzelme. Nella ripresa, come annunciato alla vigilia, Iachini manda in campo una formazione integralmente differente da quella iniziale, con Bentivegna e Belotti come terminali offensivi. All'11' è proprio il 'Gallo' a calare il poker realizzando il secondo penalty di giornata, concesso dall'arbitro per un fallo su Milanovic. Alla mezzora a segno di testa prima Embalo (31') e poi Daprelà (33'), che fissano il risultato sul 6-0 finale.

GENOA SPUNTATO. Seconda uscita stagionale e primo pareggio 0-0 per il Genoa di Gasperini. Contro la formazione saudita dell'Al-Hilal in ritiro a Seefeld da tre settimane e alla quarta amichevole, Antonelli e compagni hanno effettuato un buon collaudo, mostrando pregi da valorizzare e difetti su cui lavorare. Il campionato è lontano e la forma deve arrivare. E' partita vera alla Sportplatz di Neustift, con ritmi blandi all'inizio e molte interruzioni per falli di gioco. Poche le occasioni da rete nella prima frazione. Il Genoa tiene bene il campo, senza riuscire a dare profondità alla manovra, per la copertura degli avversari in ogni zona. Le palle gol si contano sulle dita di una mano. Al 7' Salman spara fuori dai venti metri. La risposta di Matri al 13' con una girata intercettata. Se le gambe non possono girare a dovere dopo dieci giorni di preparazione, è chiara invece l'idea di gioco e la manovra si accende soprattutto quando il pallone finisce tra i piedi di Perotti. Nella ripresa i due tecnici fanno ricorso alle forze in panchina. Non fa parte della compagnia Izzo fermato da un lieve fastidio a un polpaccio, mentre Reghencampf schiera un undici nuovo di zecca. Un avvio vivace porta Perotti ad avere sul destro l'opportunità del vantaggio al 2', la sua palombella a tu per tu con Wakid è neutralizzata dall'estremo saudita. Matri canta e porta la croce duplicandosi nella veste di regista avanzato. E' un Genoa che impone il gioco e non subisce la pressione altrui andando a caccia del pallone con insistenza. La tribuna si scalda al 15' su una combinazione tra Perotti che scodella al centro e Matri che devia in porta: la mira è larga di poco. I pericoli fioccano in area ospite e Ribas al 21' alza sopra la traversa di testa uno splendido invito di Santana. Musica senza acuto. E' ottimo Burdisso che poi lascia il campo quando salva in recupero su Alhamad lanciato a rete. I minuti finali scorrono e il Grifo prova a timbrare la rete con uno degli ultimi assalti, una fiondata di Rosi che non centra la porta da distanza ravvicinata. Finisce 0-0 tra gli applausi. Domattina mezza giornata di riposo, seduta a porte aperte alle 17.

VERONA SEMPRE NEL SEGNO DI TONI. Comincia bene la stagione 2014-15 dell'Hellas Verona, che batte 3-0 il St. Georgen e mostra una buona condizione atletica. Apre le marcature l'immancabile Luca Toni su rigore al 26', arrotondano il conto nel secondo tempo i nuovi arrivati Valoti al 20' e Zampano al 39'. Prime positive indicazioni, quindi, per Andrea Mandorlini, che ora guiderà la squadra fino al prossimo test match contro il Rubin Kazan.

SAMP ED EMPOLI A VALANGA. In campo nel pomeriggio anche Sampdoria ed Empoli. I blucerchiati hanno travolto per 19-0 i dilettanti del Grugliasco con cinque gol di Eder e quattro di Gabbiadini. I neopromossi toscani hanno invece battuto per 7-0 il Montelupo con gol iniziale di Maccarone e doppietta di Tavano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata